IL PERSONAGGIO – Mauri bussa con il primo gol al processo di Cremona: “Bello tornare a vincere”

IL PERSONAGGIO – Mauri bussa con il primo gol al processo di Cremona: “Bello tornare a vincere”

Primo centro stagionale per Stefano, speriamo il primo di una lunga serie: lo scorso anno a questo punto della stagione era a quota otto reti. Scusate il ritardo

1 Commento
Mauri

ROMA – E’ tornato, Step by Step: una traversa a Genova, il gol alla seconda da titolare. Bentornato Mauri, ex capitano dall’intelligenza calcistica sopraffina e fuori dal comune. C’è il suo zampino in ogni azione col Verona, le sue sponde sono linfa vitale, i suoi passaggi luce per ritrovare la porta. Primo gol stagionale per Stefano, speriamo il primo di una lunga serie: lo scorso anno a questo punto della stagione era a quota otto. Scusate il ritardo, ma fra la mancata preparazione e i continui mal di schiena, non si poteva chiedere di più. Pioli però ora ritrova Mauri e non lo lascia più. L’assist l’aveva fornito Klose, dopo il ko con la Juventus: “A un attaccante serve sempre un giocatore come lui, dialoga bene e apre gli spazi”. E così fu.  Il tecnico lo aveva messo in naftalina, nessuna chance – prima delle ultime due – in questo 2016, ma soltanto perché lo trovava fuori forma.

PROCESSO – Rieccolo, è il momento giusto, nonostante febbraio non sarà un mese facile. Mauri torna a segnare in A una settimana prima del fatidico 18: giovedì prossimo, in concomitanza della sfida di Europa League,  a Cremona si terrà l’udienza preliminare del maxi-processo sul calcioscommesse. Stefano giudicato dal gip Pierpaolo Beluzzi, insieme al ct dell’Italia Conte e altri 103 indagati nell’inchiesta. Ricomincia la partita nelle aule di tribunale, Mauri bussa con un gol e cinguetta: “Quanto è bello ritrovarlo insieme alla vittoria”.

Cittaceleste.it

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. cicciohue - 2 anni fa

    Mauri sempre indispensabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy