LA SANZIONE – Protestano contro Gabrielli, 7 ultrà biancocelesti nei guai per Sassuolo-Lazio

LA SANZIONE – Protestano contro Gabrielli, 7 ultrà biancocelesti nei guai per Sassuolo-Lazio

Sette i tifosi identificati e sanzionati. Sono stati riconosciuti durante l’esposizione di striscioni non autorizzati. Si indaga anche per individuare chi ha esploso un grosso petardo durante Sassuolo-Carpi

Gabrielli
ROMA – Sette tifosi della Lazio saranno multati per aver esposto uno strizione non autorizzato durante la partita Sassuolo – Lazio, giocata al Mapei Stadium di Reggio Emilia domenica 18 ottobre. Prima della partita gli ultras laziali hanno dato vita ad una coreografia di protesta contro ilprefetto Gabrielli, che al suo arrivo nella Capitale ha ordinato di segmentare le curve dello stadio Olimpico e di innalzare le barriere divisorie. Una decisione non gradita agli ultras di Lazio e Roma.
STRISCIONE – A Reggio Emilia i laziali si sono divisi esattamente al centro della curva nord e hanno esposto lo striscione “Come ci volete”. Dopo alcuni minuti si sono ricompattati e hanno esposto un secondo striscione: “Come resteremo”. E hanno anche intonato un coro offensivo all’indirizzo dello stesso Gabrielli. Sette tifosi sono stati riconosciuti dalla Digos reggiana in collaborazione con i colleghi di Roma. Sono inoltre in corso indagini per individuare il tifoso che in occasione della partitaSassuolo-Carpi dell’8 novembre scorso – riporta Reggionline – ha esploso un grosso petardo nel settore di curva nord nei minuti iniziali della gara.
 Cittaceleste.it
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy