LAZIO CAPOCCIA…AL TERZO POSTO

LAZIO CAPOCCIA…AL TERZO POSTO

Per carità, l’Udinese è davvero poca roba, fa il minor possesso del nostro campionato, ma dopo il gol i biancocelesti riescono addirittura a proporre azioni manovrate…

 

ROMA – Lazio capoccia. Sesto gol di testa su palla inattiva, superata l’Inter e la metà dell’intero bottino biancoceleste di reti (11). Palla a Milinkovic, re dei duelli aerei della Serie A, e c’abbracciamo con Immobile: terza rete per il bomber partenopeo. Che si sbatte addirittura a centrocampo. Che corre ancora a perdifiato perdendo spesso lucidità. Non quando Sergej di ferro gli serve l’ennesimo cioccolatino. Sull’attenti, Ciro, e siamo a tre sul registro marcatori. Anzi quattro.

LAZIO, AVETE VISTO CHE E’ SUCCESSO DURANTE LA PARTITA?

GRINTA – La nota dolente è il solito Felipe intermittente, ma la Lazio stavolta ci mette molta più grinta e persino sprazzi di gioco. Per carità, l’Udinese è davvero poca roba, fa il minor possesso del nostro campionato, ma dopo il gol i biancocelesti riescono addirittura a proporre azioni manovrate. Rischiando in difesa già nel primo tempo (su Koné e De Paul), ma almeno intimorendo sempre l’avversario, ormai tramortito e rassegnato nella ripresa.

CALCIOMERCATO LAZIO / LOTITO PENSA AL RIBALTONE

TRIS – Raddoppio al 9’ del secondo tempo: filtrante di Felipe, punta deliziosa di Keita ad anticipare Karnezis. Il Balde giovane poi lascia la doppietta a Immobile, catapultato in area su un filtrante deviato di Parolo. Dopo il tris, c’è gloria anche per Strakosha, decisivo due volte sui colpi di Perica. Ora testa proiettata dopo la sosta. Al momento Lazio capoccia… Al terzo posto.

Cittaceleste.it

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy