Lazio, che colpo con Bartolomeu: bruciate Porto, Milan, Arsenal e Tottenham! – GUARDA IL VIDEO

Lazio, che colpo con Bartolomeu: bruciate Porto, Milan, Arsenal e Tottenham! – GUARDA IL VIDEO

A 24 anni non vedeva l’ora di spiccare il volo in un grande club d’Europa

 

ROMA – Ieri ha ben impressionato tutti, contro la Juve. Lo scorso maggio – scrive Il Messaggero – Bastos era stato eletto miglior centrale del campionato russo. Leader della difesa, non voleva rinnovare col Rostov perché sognava una nuova esperienza all’estero. Così come la sua bella moglie, sposata a dicembre scorso in Angola e ora vogliosa di climi più miti rispetto a quello gelido sovietico. Bartolomeu Jacinto Quissanga, meglio noto come ”Bastos”, a 24 anni non vedeva l’ora di spiccare il volo in un grande club d’Europa. A giugno era stato vicinissimo al Porto, s’erano informate Milan, Arsenal e Tottenham, un mese e mezzo dopo c’è la Lazio. Formatosi in patria nell’Atlético Luanda, nel 2013 era volato in Russia e aveva subito vinto il campionato. Centottantaquattro centimetri di pura potenza e anche una spiccata tendenza a involarsi nell’area avversaria per tuffarsi a rete. Addirittura dodici gol già nel curriculum, mica pochi per un difensore appena sbocciato e – per nazionalità – non certo con una grandissima tradizione alle spalle, per usare un eufemismo. Con la Juve non poteva rischiare, Bastos è un soldato diligente. Taciturno, umile, mai sopra le righe. E già una sorpresa oltre i 5,5 milioni spesi per comprarlo dal Rostov. Personalità, forza, ordine e scatto. Ingredienti fondamentali da cui ripartire. E intanto nella notte è arrivata un’altra importantissima notizia di mercato per la Lazio: CONTINUA A LEGGERE

Cittaceleste.it

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy