Richiesta indennizzo: Zarate e Velez annunciano appello al Tas

Richiesta indennizzo: Zarate e Velez annunciano appello al Tas

Flash news

MERCATO - Zarate corteggiato da tre club italiani : l'ex Lazio può tornare

L’ultima volta ve ne avevamo parlato il 3 settembre scorso, la vicenda è quella relativa all’infinita vertenza S.S. Lazio-Maurito Zarate, il cui ultimo punto di svolta è datato 11 luglio 2015 quando la Camera di Risoluzione delle Controversie Fifa aveva dato ragione al club biancoceleste. Il Tribunale aveva infatti stabilito quanto sia il giocatore, allora e oggi in Inghilterra con la maglia del West Ham, sia il club argentino del Velez Sarsfield – che tesserò Maurito nella stagione 2013-2014 – fossero responsabili in solido dell’indennizzo dovuto alla società capitolina pari a cinque milioni e 300mila euro, più gli interessi del 5% accumulati dal settembre 2013 a oggi (circa 600mila euro). La storia parte da lontano: Zarate nell’agosto 2013 si era liberato unilateralmente dalla Lazio, ad un anno dalla scadenza del contratto, tramite l’utilizzo dell’articolo 14 del Regolamento Fifa sullo Status ed il Trasferimento dei Calciatori, uso che i giudici, dando ragione al sodalizio capitolino, hanno ritenuto privo di basi giuridiche obbligando l’atleta ed il Velez alla pesante sanzione pecunaria. Dopo un apparente silenzio, oggi si apprende la volontà delle parte soccombenti di ricorrere al Tas, il Tribunale Arbitrale dello Sport di Losanna, per provare a ribaltare la pronuncia a loro sfavorevole. Così l’avvocato Gentile, contattatto da Lazio Family commenta la notizia. “Sappiamo che Zarate ed il Velez hanno preannuciato la volontà di fare ricorso, ma al momento non ci è stato notificato nulla, quindi restiamo in attesa – spiega il legale della Lazio – Fino a quando non ci sarà l’escutività della pronuncia – ovvero scadono i termini per l’appello o la vicenda esaurisce il suo percorso al Tas, e, ipotesi rarissima, al Tribunale Federale Svizzero – non potremo fare nulla. Appena la pronuncia sarà esecutiva provvederemo alla richiesta di pignoramento degli stipendi del giocatore, al Velez chiederemo direttamente quanto ci è dovuto. L’argentino alla Fiorentina? Magari – risponde Gentile – In Italia pignorargli lo stipendio sarebbe più facile che in Inghilterra”. (Gianluca La Penna – Laziofamily)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy