Siviglia: “Lazio in fiducia, mi aspetto un match equilibrato”

Siviglia: “Lazio in fiducia, mi aspetto un match equilibrato”

L’ex difensore biancoceleste ha parlato della partita di domenica contro il Napoli

ROMA – Cercare di vincere per avvicinarsi all’Europa che conta. Si gioca una fetta importante di stagione, domani, la Lazio di Simone Inzaghi. Di fronte, un Napoli ferito dopo l’eliminazione dalla Coppa Italia per mano della Juventus. Intervenuto ai microfoni di CalcioNapoli24.it, l’ex biancoceleste Sebastiano Siviglia ha detto la sua sul momento delle due compagini, sbilanciandosi anche in un pronostico per quel che riguarda la classifica finale: Il campionato della Lazio è sicuramente oltre le aspettative, con la piacevole sorpresa di Simone Inzaghi poiché non si attendeva un rendimento del genere da lui essendo un giovane allenatore. Ma non tutti i mali vengono per nuocere, dalla confusione estiva con la questione Bielsa ne è nata una bella situazione. Il Napoli si mantiene invece sempre sui suoi alti livelli. Non ha demeritato nemmeno in Champions League, dove ha fatto la sua parte anche contro una corazzata come il Real Madrid che è tra le più forti se non proprio la prima fra tutte. Anche in campionato sta facendo benissimo, con prestazioni anche di un certo livello come dimostrato recentemente a Roma dove gli azzurri si sono imposti per 2-1. Il calcio di Sarri, poi, è sempre spettacolare ed è un vero piacere vedere questa squadra che lotta giustamente per i primissimi posti”.

GARA EQUILIBRATA –La Lazio ha fiducia ed entusiasmo, non solo per i grandi risultati in campionato ma anche per la finalissima di Coppa Italia ottenuta nel derby contro la Roma che dà una grande spinta. Il Napoli ha disputato una grande partita contro la Juventus, ha inciso il risultato dell’andata di 3-1 altrimenti probabilmente le avremmo viste entrambe in finale. Vedo una gara molto equilibrata, con l’asticella che propende per la Lazio per il fattore casa e per l’entusiasmo per il risultato nel match di coppa”.

CLASSIFICA FINALE – “In linea di massima in ballo c’è soprattutto il secondo posto tra Roma e Napoli, con la Lazio subito dietro pronta eventualmente ad approfittarne. Chiaro, poi, che molto dipenderà anche dalla partita di domenica. Le milanesi le vedo fuori dall’Europa, l’Atalanta è la rivelazione di questo campionato e sono sicuro che terrà botta all’Inter fino alla fine poiché ha anche un buon margine. Gli ultimi due posti del podio sono quelli dove effettivamente potrebbero esserci sorprese in extremis”.

RICORDI PERSONALI – Il ricordo più bello che ho al San Paolo fu la nostra vittoria con doppietta di Rocchi, quello triste invece è rappresentato dalla sconfitta all’Olimpico per 0-1 proprio con un mio autogol. Lavezzi mi diede una pallonata e la palla cadde in porta, ma eravamo quasi al limite del calcio d’angolo e voleva crossare al centro. Fui sfortunato”. Intanto oggi Inzaghi ha parlato in conferenza: CONTINUA A LEGGERE

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy