L’OPINIONE – Gregucci: “Aspettiamo a giudicare Pioli. C’è ancora l’Europa”

L’OPINIONE – Gregucci: “Aspettiamo a giudicare Pioli. C’è ancora l’Europa”

Angelo Gregucci è intervenuto a CITTACELESTE FM

Gregucci

ROMAAngelo Gregucci, allenatore dell’Alessandria, è intervenuto ai microfoni di CITTACELESTE FM, in onda dal lunedì al venerdì sugli 88,100 di Elle Radio e su CITTACELESTE TV, canale 669 del digitale terrestre: “Sullo 0 a 0 una palla gol l’abbiamo avuta è stato un peccato. Dobbiamo resettare tutto in fretta e rituffarci nel nostro campionato. Non volevo difendermi, ma giocarmela a viso aperto per i nostri tifosi. Mi auguro che non ci sia il contraccolpo psicologico. Abbiamo rappresentato una provincia al meglio. Abbiamo provato a giocare con tutti, peccato non aver segnato un gol a San Siro. Siamo entrati nella storia, faccio i complimenti alla società ai miei giocatori e ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto in tutta Italia”.

SASSUOLO – “Pioli ha detto la verità. E’ troppo semplicistico, le parole possono essere dosate meglio a fine gara. Non credo che ci siano allentori migliori di lui, le ciambelle alcune volte vengono con il buco. La stagione non è finita, c’è lo Sparta Praga. Aspettiamo l’esito dell’Europa League per dare un giudizio definitivo. Al ponte di comando devi avere la giusta lucidità. L’allenatore ci ha fatto vedere cose strepitose, penso che la Lazio possa onorare al meglio la stagione, dobbiamo cavalcare l’onda. La fede non va mai tradita, sempre e comunque”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy