Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato

Mercato Lazio, Percassi: “Carnesecchi? Arrivata un’offerta non congrua”

Luca Percassi
Le parole dell'ad dell'Atalanta riguarda alle offerte dei biancocelesti per arrivare ad acquistare il portiere l'anno scorso alla Cremonese

redazionecittaceleste

Carnesecchi o non Carnesecchi, la scelta del portiere fosse per Sarri sarebbe già fatta e il tecnico lo ha specificato abbastanza chiaramente anche di recente. La scelta, però, sarebbe chiara anche per il presidente Claudio Lotito, che continua infatti a insistere con l’Atalanta per arrivare alla fumata bianca. Il problema, infatti, non sembra essere in casa Lazio. Bensì a Bergamo, dove si ostinano ad andare al muro contro muro per la cessione di un giocatore sì di ottima prospettiva, ma infortunato e - soprattutto - fuori dai piani dell’allenatore. Senza dimenticare che il giocatore in primis starebbe spingendo per l’addio. Ma qual è il pensiero dominante in casa Atalanta? Lo ha spiegato oggi Luca Percassi. L’ad dell’Atalanta è intervenuto oggi durante una conferenza di presentazione del rinnovo della partnership dei bergamaschi con uno sponsor. E si è esposto anche su Carnesecchi. Ecco le sue parole.

Carnesecchi

La Lazio è interessata e ha fatto un’offerta per Carnesecchi. Si tratta di un giocatore a cui noti teniamo, perché è cresciuto da noi. L’Atalanta ascolta tutte le offerte, ma quello che ci è stato proposto non ci ha portato a dire di sì. Adesso c’è stato bisogno di affrontare il problema nato durante il periodo in Nazionale, dobbiamo recuperare a pieno il ragazzo dopo l’operazione. Ma si tratta di una gestione tranquilla di un ragazzo che quando l’abbiamo comprato aveva appena 15 anni e mezzo. C’è un ottimo rapporto tra noi e se ci saranno le condizioni e le offerte allora le valuteremo. Ma per ora quello che è arrivano non è in linea con il reale valore del giocatore”.

Continua quindi il muro contro muro tra l’Atalanta e la Lazio. Lotito offre 15 milioni circa, la squadra bergamasca ne chiede almeno 18. Anni fa, in occasione del trasferimento di Berisha alla Dea, la Lazio fece uno sconto di tre milioni. Ma, a differenza di presunti tocchi di mano, questo a Bergamo non sembrano ricordarlo.