Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

calciomercato

Mercato Lazio – Sarri a colloquio con Lotito e Tare: lo scenario per gennaio

Sarri e Lotito

Il mister biancoceleste si è sfogato con ds e presidente: ribadite le richieste per provare a essere competitivi anche con le seconde linee

redazionecittaceleste

La giornata di riposo ieri a Formello era prevista solo per i calciatori. Lotito, Tare e Sarri - oltre a Immobile - erano infatti tutti presenti per presiedere all’iniziativa Fratelli tutti. Prima di pranzo, però, nelle stanze del centro sportivo biancoceleste il mister della Lazio si è sfogato con ds e presidente. Come riporta Il Messaggero, infatti, Maurizio Sarri avrebbe ribadito le sue richieste in vista di gennaio, segnalando quali siano imprescindibili e quali, invece, in secondo piano. Tra queste ultime sembrerebbe esserci l’arrivo di uncentrocampista: l’esplosione di Cataldi, il buon rendimento di Basic, la presenza di Leiva e la costante rappresentata da Milinkovic e Luis Alberto sembrerebbero per ora essere sufficienti.

 Lotito e Tare

O, almeno, non rappresentano un’urgenza come altri reparti. A partire ovviamente dall’attacco: Sarri è stato categorico, ha capito di aver bisogno di un nuovo vice Immobile. I nomi sono i soliti noti. Botheim  - 21 anni e scadenza tra dodici mesi - rappresenterebbe un buon colpo per abbassare anche l’età media della squadra, cosa su cui si vuole lavorare. Joao Pedro, in quest’ottica, sembra un acquisto meno fattibile, anche considerando le probabili richieste importanti del Cagliari. Per venire incontro a Sarri, però, Tare dovrebbe trovare un terzo profilo, giovane come Botheim e pronto come Joao Pedro: la Lazio non può permettersi problemi di ambientamento.

Situazione invece particolarmente intricata tra porta e difesa. La scelta di Reina in occasione del fallo del secondo rigore non è passata inosservata, continua il quotidiano romano. Il problema estremo difensore c’è, ma con ogni probabilità si aspetterà l’estate - quando potrebbe partire Strakosha in direzione Newcastle - per risolverlo. La società, poi, difficilmente regalerà a Sarri un difensore centrale per il momento. Più facile, allora, che si possa lavorare sull’arrivo di un terzino sinistro di ruolo. Profilo che, vista la situazione, farebbe molto comodo a Sarri. Il nome caldo - già circolato in estate - in questo senso potrebbe essere Fabrizio Angileri del River. A Tare e Lotito muoversi per accontentare il mister. A Sarri provare a massimizzare i risultati. Con la consapevolezza che, per essere competitivi in tre competizioni, manca qualcosa in più di due acquisti.