FORMELLO – Partitella: Bastos scatenato. In gol anche Falbo

Si chiude un’altra settimana di lavoro in casa Lazio

di redazionecittaceleste

FORMELLO – Ora è ufficiale: il calcio è tornato, ma non solo per Juventus-Milan che dopo tre mesi e tre giorni ha sancito la ripartenza dello sport con più tifosi in Italia. Anche perché il Cts ha approvato la proposta della FIGC: d’ora in poi con un positivo nel gruppo squadra niente quarantena obbligatoria, ma si seguirà il modello Bundesliga. Una notizia attesa da tanto tempo e che dà molte chance in pià ai club di portare a termine le 124 sfide di campionato che mancano. Intanto la Lazio ha chiuso la propria settimana di lavoro a Formello con la solita partitella.

FALBO E MAGO GOL. BASTOS SCATENATO – Partella di 70′ sul campo centrale per i biancocelesti 11 contro 11, il tutto sotto gli occhi di team e club manager, ovvero Derkum e Peruzzi, ma soprattutto di capitan Lulic. Il bosniaco ha seguito l’allenamento dei compagni a bordo campo in ciabatte e pantaloncini. Un solo tempo per Immobile e Marusic. Il montenegrino ha agito ancora una volta sulla fascia sinistra. La difesa dei verdi era composta da Luiz Felipe, Acerbi e Radu. Partita intera per Jony (completamente recuperato), mentre André Anderson è stato costretto ad uscire dopo 30′ e Luiz Felipe a metà ripresa. Al primo dolorino meglio fermarsi e non rischiare nulla. Risultato finale 2-1 per i celesti. In gol il giovane Falbo e Bastos con una serpentina degna di un numero 10. D’altronde sono rinomate le sue abilità tecniche. Per i verdi Luis Alberto su rigore.

LEIVA A PARTE. CATALDI ASSENTE – Neanche un minuto per Lucas Leiva. Il centrocampista brasiliano continua a centellinare le forze. Oggi differenziato sul campo adiacente a quello centrale insieme a Silva agli ordini del collaboratore di Inzaghi, Fonte. Assenti invece Lukaku (è atteso in campo dalla prossima settimana), Cataldi ancora acciaccato e Adekanye che ieri ha ricominciato a correre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy