Il ruolo di Felipe

Dove giocherà Anderson nella prossima stagione? C’è veramente un ruolo giusto per lui, nel 3-5-2 di Inzaghi?

di redazionecittaceleste

di Leonardo Mazzeo

Sarebbe difficile vederlo scivolare in panchina. Lui, col numero 10 sulle spalle. Lui, che quasi sicuramente resterà. Felipe Anderson è uno dei big della Lazio, ha qualità fuori dal comune, una tecnica indiscutibile, una capacità di saltare l’uomo disarmante. Ma Inzaghi sembra aver scelto definitivamente il 3-5-2 come modulo per la stagione che arriva. E Felipe, in questo scacchiere, sarebbe adattato ovunque. Come un alfiere che è costretto a muoversi in orizzontale. Una torre alla quale viene chiesto di spostarsi in diagonale. Una regina alla quale viene chiesto di star ferma lì, senza potersi muovere liberamente.

anderson

ESTERNO A DESTRA

Passando ad analizzare i possibili scenari, viene logico pensare che Felipe giocherà dove ha giocato anche l’anno scorso, quando Inzaghi ha optato per la difesa a tre: esterno di destra nel 3-5-2. Il brasiliano ha dimostrato spirito di abnegazione, sacrificandosi in copertura, tirando il freno per coprire gli spazi. Ma di sicuro ci sono giocatori più adatti in quel ruolo. Vedi: Marusic. Vedi: Basta. Vedi: Patric. Difensori-centrocampisti, più che attaccanti adattati. Perché se c’è un posto dove sta bene Felipe, è in attacco. Lui stesso ha detto che preferisce giocare vicino alla porta. E Inzaghi lo ha provato come seconda punta al fianco di Immobile. Ma Felipe può davvero sostituire Keita?

keita5

SECONDA PUNTA

Le caratteristiche dei due sono diversi: il senegalese è più esplosivo, ha tanta forza nelle gambe e movimenti da seconda punta; si inserisce bene in area, ha la potenza necessaria per spaccare in due la partita con uno strappo solo, zac, 1-0, palla al centro. Felipe Anderson, invece, ha più le caratteristiche del trequartista, del rifinitore. Del giocoliere che salta l’uomo e mette il pallone in mezzo. L’assist-man che si trova a suo agio o sulla trequarti, e quindi dietro due punte, o da ala offensiva nel 4-3-3, ruolo sicuramente a lui congeniale e dove ha fatto vedere le cose migliori, soprattutto sotto la gestione Pioli.

felipe-anderson-lazio

TRA IL 4-3-3 e L’IMPREVEDIBILITA’ DEL MERCATO

Noi, in questa analisi, siamo partiti dal presupposto che Simone Inzaghi giocherà con il 3-5-2, ma non è detto che il mister in alcune partite non possa optare per il 4-3-3, un modulo comunque utilizzato nella scorsa stagione. E noi, sempre in questa analisi, siamo partiti dal presupposto che quasi sicuramente Felipe Anderson non andrà via. Ma il mercato è così, da un giorno all’altro Bonucci diventa rossonero. Non si può escludere niente. Quasi niente.

Cittaceleste.it

12

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy