Inzaghi: “Siamo acciaccati, ma abbiamo fame. Marusic non ci sarà domani”

Le parole di Simone Inzaghi nella conferenza stampa pre Atalanta-Lazio

di redazionecittaceleste

ROMA – Ci siamo. Dopo quasi quattro mesi torna la conferenza stampa di Simone Inzaghi. Il tecnico presenta così AtalantaLazio, match che i biancocelesti affronteranno senza Lucas Leiva, Luiz Felipe e stando alle prove della mattina anche Marusic.

LE PAROLE DI INZAGHI

Qual è il suo stato d’animo alla vigilia della ripartenza?

Senz’altro c’è voglia di ripartire. Ci siamo lasciati alle spalle un momento particolare, ma ora vogliamo ripartire. Sappiamo che nelle prime partite ci saranno difficoltà viste anche le sfide ravvicinate in poco tempo, ma sarà uguale per tutti.

Più incognite o certezze?

Avevamo tante certezze. Normale che ora qualcosa cambi. Abbiamo qualche problema di uomini, ma ci siamo preparati bene, i ragazzi sono vogliosi di riprendere da dove avevamo lasciato. Le altre squadre per loro fortuna hanno già iniziato con la Coppa Italia, ma noi vogliamo lasciarci questo periodo alle spalle domani sera.

Su Luiz Felipe, Leiva e Marusic…

Leiva, Lulic, Marusic e Luiz Felipe non ci saranno per domani. Speriamo di recuperare Marusic per la Fiorentina. Non ci saranno putroppo nemmeno Adekanye e Raul Moro. Lulic è voluto essere qui con noi anche se ha patito un brutto infortunio che probabilmente ce lo restituirà il prossimo anno. Luiz Felipe ha avuto uno stiramento di primo grado, Marusic un’elongazione. Il ginocchio di Leiva dà problemi e sta rallentando il suo recupero.

Sulla fame della Lazio…

Deve rimanere questa l’arma in più della Lazio. Per arrivare dove sia abbiamo avuto un grande spirito. Ora abbiamo qualche acciacco, ma grande voglia di ripartire sapendo che vogliamo riproporci con lo stesso spirito.

Inizia un nuovo mini campionato?

Senza dubbio. Sarà un campionato particolare con dodici gare racchiuse in quaranta giorni, nessuno sa bene quello che ci aspetta, è una cosa nuova per tutti.

A che punto è la Lazio dopo un mese di lavoro?

Speriamo che faremo una ripartenza sprint. Abbiamo programmato una preparazione sapendo che i calciatori sono stati tre mesi sul divano. Ci saranno problematiche per tutte le squadre.

Che vita è stata senza calcio in questi mesi?

Sono stati mesi difficili per tutti. Abbiamo passato momenti difficili in tutta Italia, i miei calciatori e io con i miei genitori a Piacenza. C’è stata grande apprensione e senz’altro c’erano cose più importanti del calcio.

Sull’Atalanta…

Conosciamo tutti il valore dell’Atalanta. Io e Gasperini siamo sulla stessa panchina dallo stesso tempo. Loro sono molto organizzati, sarà una bellissimo partita e un banco di prova difficile per i miei ragazzi.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy