notizie

La Lazio è la più “inconcludente” d’Europa sotto porta

FERRARA, ITALY - SEPTEMBER 15:  Thiago Cionek and Francesco Vicari celebrate the game-winner after the Serie A match between SPAL and SS Lazio at Stadio Paolo Mazza on September 15, 2019 in Ferrara, Italy.  (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

I biancocelesti, in questi primi tre turni, hanno addirittura creato più occasioni (17.5 a partita) e fatto più tiri all’interno dell’area (12.5 a gara) di qualunque altra squadra nei primi 5 campionati del vecchio continente

redazionecittaceleste

ROMA - E' tornato il mal di gol, pesa maledettamente sulla testa e – con appena 4 punti - in classifica. Anche questo un replay dell'ultima annata. Perché i biancocelesti, in questi primi tre turni, hanno addirittura creato più occasioni (17.5 a partita) e fatto più tiri all’interno dell’area (12.5 a gara) di qualunque altra squadra in Europa. Aveva illuso il tris alla prima giornata contro la Sampdoria.

I 5 pali colpiti (l'ultimo da Caicedo) non possono essere giustificati solo con la sfortuna. Perché i biancocelesti devono prendersela con la loro mira. E sopratutto con la loro tigna. Arrivano stanchi e poco lucidi sotto porta, calciano con superficialità. Si sono divorati due reti, Caicedo e Luis Alberto, al Mazza. Nel primo tempo sette tiri nell'area, zero nella ripresa. Già questa statistica dice tutto. Immobile si sarà pure sbloccato e contro la Spal ecco il 20esimo rigore realizzato. Ma se non segna lui, non c'è un altro Ciro al bersaglio. Colpa del mercato se in attacco gli uomini non cambiano.

Nel frattempo, per tutti i fanta-allenatori lettori di Cittaceleste.it, è pronta un'esperienza pazzesca... con in palio un montepremi complessivo da 250mila euro e... un JAGUAR F-PACE! >>> SCOPRI DI PIU'

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso