notizie

La rivincita di Radu: il figliol prodigo è il più decisivo

Lazio: Torna Stefan Radu

Con il rumeno in campo 2,36 a partita. Ha ancora un anno e mezzo di contratto prima della scadenza

redazionecittaceleste

ROMA - L'ultima parola è sempre di Lotito. Ne è la dimostrazione il figliol prodigo Radu: fosse stato per Tare non lo avremmo più visto al centro. Invece Stefan in queste vacanze si sta godendo il suo sesto titolo: è il giocatore più vincente dell'ultimo decennio. Ha agganciato Almeyda, Mancini, Salas, Ballotta, Boksic e Stankovic. Con 8 presenze, tra l'altro, è il biancoceleste (al pari di Favalli, Nedved e Mancini ) con più finali giocate nella storia della Lazio. E pensare che il rumeno era stato epurato a fine giugno, è rientrato chiedendo scusa per alcuni suoi comportamenti alla società e a tutto lo spogliatoio. In questa stagione ha la miglior media punti (2,36 a partita) in campo. Il paradosso è che ora è lui - rispetto ai senatori Lulic e Parolo in scadenza a giugno - più al sicuro con ancora un anno e mezzo di contratto.

Potresti esserti perso