• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, al primo Ciro sbagliato di nuovo sotto processo

Immobile continua a sbagliare gol con la Nazionale e i critici lo attaccano

di redazionecittaceleste

ROMA – Al primo Ciro sbagliato è di nuovo sotto processo. Immobile in Nazionale torna il gemello diverso. Sbiadito, spaesato, col piede sconclusionato. Due volte sotto porta non fa centro ed è subito contestazione della sua Scarpa d’oro. Per fortuna, oltre i laziali, ci sono i compagni e il ct Mancini («Segnerai il gol decisivo contro la Polonia») a difenderlo e consolarlo, ma impazza comunque il dibattito. Perché Ciro non riesce ad essere pure un principe azzurro? I più critici continuano a sminuirlo lontano dalla Lazio, altri son convinti che nel 4-3-3 lui soffra troppo dal punto di vista tattico. E in effetti su questo non c’è dubbio: Immobile è costretto a correre in lungo e in largo, le occasioni spesso se le crea da solo e arriva all’ultimo ostacolo poco lucido. Mette la palla fuori e vede tutto buio. Questo non accade con la maglia biancoceleste perché, anche quando sbaglia (e gli succede spesso), ha subito tantissime altre chance per far centro: Lazzari, Milinkovic e Luis Alberto lo spediscono a rete di continuo. Così non ha mai il tempo di deprimersi, Ciro. Al contrario, riesce a sentirsi sempre importante e decisivo. Con l’Italia invece ormai c’è un vero e proprio blocco psicologico. Sembrava averlo superato, invece riecco un altro Ciro al rovescio. Anche se il bomber non ci sta a farsi travolgere di nuovo: «Questi aspettano che cado giù, ma se mi alzo, non ti rialzi più», l’ultima frase lasciata sui social per il pronto riscatto. Peccato non possa esserci subito con la Lazio:; Immobile è squalificato, domani sera salterà la Samp e tornerà in campo poi da ex in Champions. L’anno scorso a Genova aveva bagnato con una doppietta all’esordio il suo campionato strepitoso. Era finita tre a zero ad agosto e anche Correa era andato a segno. A Inzaghi dunque non resta che puntare tutto sull’argentino, tornato dalla Seleccion con uno stato d’animo diametralmente opposto.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy