• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio-Atalanta: gli errori fanno la differenza

Inzaghi dev’essere arrabbiato con la propria difesa

di redazionecittaceleste

ROMA – La Dea contraria. In campionato, la Lazio non riesce più (dal 15 gennaio 2017) a vincere contro l’Atalanta. Perde anche stavolta. Inizia bene, ma quanti limiti in difesa. Inzaghi coccola i suoi, ma poi mal cela la verità: «Per quanto espresso sul campo, il risultato è bugiardo, ma dobbiamo lavorare tanto. Si possono anche concedere cinque tiri in porta, ma non incassarne quattro. Dobbiamo difendere meglio tutti, da squadra». Già, perché gli errori in uno scontro diretto fanno la differenza. Insieme alla strategia. Inzaghi aveva sottolineato di non aver ancora in mano la vera Lazio alla vigilia, eppure ha deciso d’affrontare Gasperini a viso aperto e così ha perso la gara. L’arrembante Atalanta ha invece aspettato i biancocelesti e li ha puniti in ogni carenza. Rinvii sbagliati, diagonali alla rinfusa, uscite spocchiose dall’area. Simone al momento non s’arrabbia: «Analizzeremo gli sbagli sui gol subiti, ma i miei ragazzi hanno fatto la partita giusta. Purtroppo siamo mancati negli episodi per ribaltarla, ma faremo una grande stagione con questo spirito e questa voglia». Preoccupante però il nervosismo eccessivo alle prime difficoltà. Spariti subito i gioielli Milinkovic e Luis Alberto, ancora degente Leiva, crollato ieri il centrocampo migliore d’Italia. E anche bomber Immobile sotto porta. Senza di loro (anche coi cambi), tutto il resto è noia.

Cittaceleste.it

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Red - 4 settimane fa

    5 tiri 4 gol…come inizio non c’è male, ma vedrete che con l’imminente arrivo di Hoedt tutto cambierà, potremo finalmente giocare con la difesa a tre, anzi due, se serve anche uno…non è la sconfitta che brucia, ma come è arrivata, squadra molle, debole, giocatori mai in partita e una difesa che neanche in serie C riuscirebbe a salvarsi…dal dopo lockdown questi hanno smesso di giocare, ma di chiedere soldi mai, questo è l’importante per questa banda di mercenari indegni..andassero a zappare dalla scarpa d’oro in giù nessuno escluso

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy