Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

notizie

Lazio, Correa rinasce in Primavera

Lazio: Joaquin Tucu Correa

Si è sbloccato sotto porta col Bologna a oltre tre mesi di distanza. Ha centrato il settimo gol e può essere l'arma in più per il rash finale come nella scorsa annata

redazionecittaceleste

ROMA - Quel rigore sbagliato a Bologna non era stampato solo sulla traversa, ma nella sua testa: "Non ci ho dormito per giorni. Mi sono rialzato e ora ho ritrovato il gol e l'autostima". Si riscatta, Correa. All'inizio sbaglia ancora, sbatte su Skorupski, poi finalmente ritrova la porta. La fortuna gira, Danilo devia la palla, il Tucu esulta. Ritrova il settimo centro in campionato 3 mesi e mezzo dopo l'ultima volta. Joaquin non segnava addirittura dal 10 novembre, quando rifilò al Lecce una doppietta. Poi tre assist e l'inizio di un calvario al polpaccio per cui deve ancora ritrovare il ritmo della partita: "Sono stato fermo quasi due mesi, ma ora sto bene grazie ai miei compagni e tutto lo staff medico. Mi sono abbracciato con Caicedo perché ci sono dati una scarpata in allenamento, ma lui è un fratello così come Ciro. La Lazio è una famiglia. Siamo felici, ma per lo scudetto vedremo partita dopo partita ».

PRIMAVERA

Correa è tornato e, ad un girone di distanza, ha vendicato il rigore sbagliato nella gara d’andata contro il Bologna costato ai biancocelesti due punti. Una rete pesante capace di interrompere un lungo digiuno intervallato anche dall’infortunio di inizio 2020 (nel corso del quale Caicedo ha preso quota), superato ora del tutto. Il gol di sabato apre una nuova pagina della stagione dell’argentino pronto adesso a tornare decisivo nel rush finale come accaduto nella scorsa annata quando il Tucu divenne la costante decisiva della Lazio chiudendo, tra le altre cose, la finale di Coppa Italia. Joaquin rinasce sempre in Primavera.

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso