gazzanet

Lazio, Gilardoni: “Ho inviato il fax che ha salvato la società. Su Lotito…”

L'avvocato Alessio Gilardoni ha ripercorso i momenti dell'acquisizione della Lazio da parte di Lotito

redazionecittaceleste

ROMA - Due giorni fa si festeggiavano in casa Lazio i 15 anni di presidenza di Claudio Lotito. L'avvocato Alessio Gilardoni, nipote di Giovanni Gilardoni, uomo storico che ha contribuito al salvataggio della Lazio. Queste le sue parole ai microfoni di Radiosei: "Io il 19 luglio del 2004 quando Lotito acquistò la Lazio c'ero, lavoravo già nello studio di mio zio.

Sono sempre stato vicino alle vicende di casa Lazio e a mio zio Nanni, ma non sapevo niente, nessuno sapeva nulla di Lotito. Ricordo perfettamente quel giorno e devo dire, anticipando che non sposo nessuna causa se non quella della Lazio, Lotito un merito ce l'ha perché in quel momento, scelto o meno dalla politica, ha salvato la società che alle 18 sarebbe stata esclusa dal campionato. Questa sarebbe successo se non fosse partito dallo studio il fax indirizzato alla Lega per l'iscrizione. Servivano quei soldi e quei soldi furono dati".

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Potresti esserti perso