Lazio, infortuni e Covid hanno condizionato il cammino

Luiz Felipe e Correa troppo spesso ai box, Leiva ha un’età. La sfortuna ha fatto fuori pure Acerbi

di redazionecittaceleste
notizie Lazio: Luiz Felipe

ROMA – Ostaggi di Lulic. Un po’ per riconoscenza, un po’ per il senso di colpa legato al calvario, la Lazio ha aspettato il capitano dal 5 febbraio, ma dopo quasi un anno non può più permetterselo. Il campionato non attende nessuno e la squadra di Inzaghi ha già accumulato ritardo. Inoltre a Formello continuano a non preventivare la fragilità di qualche altro elemento che non viene mai risparmiato: Luiz Felipe e Correa troppo spesso ai box, Leiva ha un’età (vedi l’ultimo stiramento) e spesso è ancora alle prese con i capricci del suo ginocchio operato. La sfortuna ha fatto il resto con highlander Acerbi in questo finale d’anno: senza l’ex Sassuolo, la difesa diventa un colabrodo. Anche Correa è finito ko: problema al soleo. E’ corsa contro il tempo per riaverlo a disposizione per il derby del 15 gennaio. Nonostante la rivoluzione nello staff medico l’infermeria non si svuota. In estate sono stati mandati via alcuni fisioterapisti. Oltre ai ko poi si è dovuto fare i conti anche con il Covid: qualcuno è stato scientificamente colpito, qualcun altro (vedi Immobile) è rimasto fuori in alcune gare senza sapere tutt’oggi se è mai stato contagiato, nonostante il tam tam mediatico. E intanto, parlando del mercato della Lazio, arrivano grosse indiscrezioni: >>> “9 trattative possibili a gennaio!”<<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy