Lazio, Lazzari mette lo sprint per lo scudetto

L’esterno biancoceleste può essere l’arma in più a destra d’Inzaghi

di redazionecittaceleste

ROMA – Piccolo, timido, poco social e un po ‘introverso, ma in campo si trasforma. E già ora in allenamento scalpita e corre come a febbraio. L’antidivo Lazzari scalda i motori. Per lui il lockdown e lo stop forzato sembrano non esserci mai stati. E’ uno di quelli a cui Inzaghi, una volta tornati a lavorare sul campo, ha dovuto chiedere di frenare un po’ soprattutto per paura di infortuni. Manuel ha annuito, ma poi è lo stato più forte di lui, ricominciando a giocare sulla fascia come se niente fosse. D’altronde, dopo aver trovato il giusto equilibrio, la fiducia e più sicurezza in se stesso, nonostante lo stentato avvio per via dell’ambientamento in una piazza importante come Roma, fermarsi non è semplice. E così è successo puro dopo il via agli allenamenti, con la certezza di riprendere il campionato.

I MINUTI FATALI
A questo giocatore spesso vengono assegnati pochi meriti, forse per via del suo carattere e della sua voglia di sparire appena finita la partita, ma in realtà è una delle pedine più importanti della Lazio. Dal punto di vista tattico e tecnico. Con l’ala della Spal, Inzaghi ha potuto allargare il gioco e renderlo ancora più imprevedibile, portando sempre più uomini sotto la porta. Spesso è capitato a Lazzari, soprattutto nei finali di gara. E’ successo col Sassuolo, col Brescia, a Cagliari, a Milano col Milan e a Firenze. Per non dimenticare la sfida interna con la Juve. Tutte partite che la Lazio è riuscita a vincere negli ultimi cinque minuti. Si dà risalto a chi fa l’assist decisivo, poco a chi pressa, ruba palloni decisivi o fa movimenti di inserimento che disorientano e aprono la difesa avversaria. E Lazzari, assist una parte, in questo è particolarmente bravo, visto che è riuscito ad entrare nelle azioni importanti in quelle gare così delicate. L’allenatore punta parecchio sull’esuberanza e la velocità dell’ala biancoceleste (i suoi 33,37 km orari registrati con la Sampdoria sono ancora un primato in campionato), soprattutto quando si tornerà in campo.

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy