Mercato Lazio, emergenza in difesa… occhio agli svincolati!

di redazionecittaceleste

ROMA – Senza difesa. Mai vista una situazione così. Prima – scrive Il Messaggero –  lo stiramento di Wallace (rientro dopo la sosta), poi in un sol colpo fuori de Vrij, Bastos e Basta. Tutti in ambulanza, chi con le proprie gambe, chi ancora in barella e in lacrime. C’è aria pesante nello spogliatoio biancoceleste. C’è paura sopratutto per le condizioni di Bastos e Basta, a rischio strappo con una convalescenza di 50-60 giorni. Inzaghi è il primo terrorizzato: «Vedremo l’entità degli infortuni, poi con la società valuteremo il da farsi. Non è stato sostituito Hoedt, c’è la possibilità anche d’intervenire nel mercato svincolati». C’è ancora un posto disponibile nella lista dei 25 per la Serie A in cui inserire un nome. Folle, a questo punto, aver lasciato fuori Mauricio, non partito per la Turchia e rimasto comunque a Formello a busta paga. Ora è troppo tardi per reintegrarlo così come Prce da regolamento. Ora si può solo aggiungere un nuovo elemento. E bisogna pure fare i conti con i posti da extracomunitario esauriti, altrimenti sarebbe stato già in rosa Caceres, anche lui ironia del destino biancoceleste già ai box a Verona per una lombalgia.

SVINCOLATI – Nella lista dei giocatori senza contratto spicca Bassong, 31enne ex Tottenham, camerunense con passaporto francese. Occhio anche allo spagnolo Chico, svincolatosi dal Lekhwiya lo scorso luglio, all’occorrenza utile anche come terzino destro. A proposito, in Italia cerca ancora squadra Zaccardo, ex Milan polivalente, negli ultimi anni centrale a Carpi e Vicenza. Rappresenterebbe un clamoroso colpo di scena il ritorno di Lorik Cana a Formello, ma i saluti con Lotito non erano stati proprio sereni. Sarebbe stato perfetto Marko Basa, nonostante qualche primavera di troppo (34), ma il suo passaporto montenegrino è un invalicabile intoppo.

ACCUSE – Tare è comunque restio a pescare fra gli svincolati, ma Inzaghi già insiste e pressa: «Qualcosa ci dovremo inventare». Non fa in pubblico la voce grossa, ma nelle prossime ore ci sarà un vertice post-Napoli per provare a trovare una soluzione col diesse e dare una scossa. Al momento tremano solo le gambe dei giocatori biancocelesti, persino quelle più forti. Anche Milinkovic ha un problema al flessore, l’infermeria si riempie e d’improvviso affoga l’incanto di quest’inizio di stagione. Proprio ora che si stava svuotando, che Nani s’affacciava dalla panchina e Felipe era a metà del tunnel. Lo raggiunge mezza Lazio adesso, senza difesa è difficile confermare qualunque successo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy