• LE ULTIME NOTIZIE SULLA LAZIO? TUTTO IN DIRETTA SUL CANALE 85 DELLA TUA TV! TI ASPETTIAMO!

Lazio, Reina vuole soffiare il posto a Strakosha

Lazio, Reina vuole soffiare il posto a Strakosha

Partiranno alla pari, ma lo spagnolo ha nei piedi l’arma in più per convincere Inzaghi

di redazionecittaceleste

ROMA – Titolato, leader, un po’ giocherellone e pararigori. E soprattutto piedi ben educati per essere un portiere. La Lazio ingaggia Jose Manuel Reina, conosciuto da tutti come Pepe, per via della sua esuberanza in campo e fuori. Una trattativa lampo tra il direttore sportivo Tare e lo stesso giocatore che, per sua stessa ammissione, appena ha sentito nominare la Lazio, lui e il suo agente, hanno mollato tutte le altre trattative, Valencia su tutte, cercando di chiudere brevemente. Detto, fatto. Contatto venerdì sera, chiacchierata fitta nel week-end e accordo totale, anche col Milan che non pretende alcun indennizzo. Oggi il portiere, che ha rescisso consensualmente coi rossoenri, sbarcherà nella capitale, firmerà il contratto di due anni a circa 1,5 milioni di euro bonus inclusi, sosterrà le visite mediche e poi volerà ad Auronzo con la sua nuova squadra. Oltre a Inzaghi, che l’ha fortemente voluto, Reina ha già avuto modo di parlare con Luis Alberto. I due si conoscevano e hanno un buon rapporto. Il Mago gli farà da guida in questi primi giorni da biancoceleste e lo abbraccerà realmente, dopo averlo fatto virtualmente via web per l’ammissione del portiere di aver avuto il coronavirus. Attimi di paura, ma poi il carattere di Reina è venuto fuori anche in quella circostanza così drammatica.

ESPERIENZA E FORZA – Con l’approdo di Pepe la colonia spagnola della Lazio sale a sei giocatori, otto se si considerano anche Milinkovic-Savic (nato in Spagna e naturalizzato serbo per via del papà) e Caicedo che ha ottenuto il passaporto iberico tre anni fa. Una piccola “comunità” all’interno di Formello. Una filosofia e uno stile che piace molto all’allenatore, anche in campo, vedendo con quanta cura la squadra attua il possesso palla per verticalizzare rapidamente e andare in porta. Reina è un acquisto importante per l’esperienza, soprattutto in Champions, visto che le sue presenze, giocando con Villareal, Liverpool e Bayer Monaco sono parecchie, ben 69, tre in meno di quelle realizzate complessivamente dall’intera rosa laziale. Arriva a Formello come vice di Strakoska ed è la prima volta dopo anni che l’estremo difensore albanese avrà un compagno di reparto di spessore. Farà bene a Thomas, che da adesso in poi dovrà impegnarsi ancora di più, visto che non avrà il posto scontato, ma anche alla squadra per la sua voglia di vincere e per il suo carisma. Piace molto a Inzaghi perché Reina, oltre ad avere la fama di pararigori, è anche un portiere atipico per la tecnica e per la Lazio, che come altre squadre, ama far nascere l’azione dal basso, sembra il profilo perfetto. E intanto, arriva un annuncio molto importante per il mercato della Lazio >>> LEGGI SUBITO LA NOTIZIA

 

>>> LEGGI TUTTE LE ALTRE NOTIZIE SULLA S.S.LAZIO! <<<

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy