notizie

Plusvalenze, Lotito re mida della Serie A

Lotito Lazio

Da Felipe Anderson a Hoedt, passando per Biglia, Keita e a breve Milinkovic

redazionecittaceleste

di Lorenzo Beccarisi

ROMA - Tutto quella che vende lo trasforma in oro. Lotito è un osso duro nelle trattative in uscita, sa vendere i propri gioielli come nessuno in Serie A. Riesce, grazie all’aiuto di Tare, a comprare talenti semi sconosciuti in giro per il mondo a cifre basse, per poi realizzarci una plusvalenza nella maggior parte dei casi. Secondo quanto riporta il Corriere dello Sport, l’affare Milinkovic se dovesse concretizzarsi, sarebbe la sua operazione migliore.

Lotito, nel corso dei suoi 15 anni a Roma, è cresciuto da questo punto di vista ed ha capito che è controproducente tenere giocatori che non hanno voglia di restare. Nelle ultime sessioni di mercato ha messo in atto la sua strategia ed ha ottenuto i soldi che voleva anche da giocatori con il contratto in scadenza, come Keita venduto al Monaco per 30 milioni e Biglia al Milan per 20. L’incasso record fino ad ora è stato quello derivato dalla cessione di Felipe Anderson, venduto per 38 milioni al West Ham. Anche i baby Jordao e Neto, arrivati alla Lazio grazie all’operato di Jorge Mendes, potrebbero andare al Monaco per la stessa cifra con la quale sono stati acquistati, pur non avendo praticamente mai giocato. Altri ricavi importanti sono avvenuti sempre nell’estate del 2017 da Hoedt preso a 0 e rivenduto a 17 e da Candreva nel 2016 per 25. Il suo primo affare record però, risale al 2010 con la cessione di Kolarov al City per 20 milioni, dopo essere arrivato nella capitale per 800 mila euro.

DAL 2 MAGGIO CITTACELESTE TV LA TROVI SUL CANALE 85 DEL TUO DIGITALE TERRESTRE. RISINTONIZZA I CANALI E RESTA CONNESSO H 24 AL MONDO LAZIO!

Cittaceleste.it

Potresti esserti perso