Toro infuocato, Mazzarri è già in bilico

L’ultimo pareggio contro il Cagliari ha gettato nuove ombre sull’allenatore. C’è all’orizzonte Gattuso in caso di sconfitta con la Lazio

di redazionecittaceleste


ROMA – L’ultimo pareggio contro il Cagliari, mette Mazzarri sempre più in bilico. Il primo nome sulla lista di Cairo nel caso la situazione precipitasse è quello di Gennaro Gattuso, pronto ad accettare di buon grado la panchina dei piemontesi. Stasera Mazzarri, dopo il pareggio casalingo contro il Cagliari, se la dovrà vedere con la Lazio: “Questo è un momento particolare, ma l’ho già ammesso. Dobbiamo imparare a limitare i danni. Non sono contento, dobbiamo fare meglio. Però adesso bisogna accettare tutto e lavorare con calma, pensando già alla Lazio che sarà molto difficile”. Mazzarri sembra avere ancora gli uomini dalla sua parte. C’è l’esperto portiere Sirigu a prendere subito le sue difese: “La squadra è sempre con il suo allenatore, a prescindere da chi sia. Il nostro ha un modo di pensare e giocare e ha dimostrato di dare un’impronta e un’anima alla squadra. Quando le cose non vanno, si cerca sempre di trovare il colpevole, a prescindere dall’allenatore. Dobbiamo tutti dare qualcosa in più, perché in campo ci andiamo noi. Il mister è sempre lo stesso di quando si vinceva, era pignolo e determinato uguale a oggi. Lui è sempre uguale, e fortuna che sia così. I tifosi ci fischiano? Non sta a me giudicare, è bello sentirsi sostenuti. Dimostrano poi il disappunto ma noi li salutiamo comunque. Siamo umani e la domenica incide in settimana: è più facile giocare in uno stadio che applaude e osanna”. All’Olimpico si preannuncia contro una bolgia.

Cittaceleste.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy