Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Acerbi: “La Premier affascina, ma il mio 2022 sarà ancora alla Lazio”

Acerbi

Il difensore biancoceleste dichiara in diretta di vedersi ancora con la maglia della prima squadra della capitale addosso nel prossimo futuro

redazionecittaceleste

Nonostante alcune gare rinviate a causa del Covid e una polemica tra calciatori e allenatori e l’istituzione Premier League, in Inghilterra si va avanti. Nessun cambio: in campo anche a Santo Stefano. Nel giorno di Natale, allora, Sky Sport si prepara al Boxing Day della Premier League tra auguri e ricordi dei successi Azzurri di questa estate. E lo fa raggiungendo anche alcuni dei protagonisti della squadra di Mancini. Tra questi il difensore della Lazio Francesco Acerbi, che ha dato anche un indizio importante sul suo futuro con in biancoceleste dopo le recenti polemiche. Di seguito le sue parole.

 Acerbi

Voglio fare tanti auguri a tutti. Essere campioni d’Europa fa piacere, ma bisogna anche andare bene ai Mondiali. È una cosa bella che appartiene al passato, una soddisfazione che porteremo con noi per tutta la vita e non tutti riescono ad avere. È sempre bello il pensiero di vincere l’Europeo, è una cosa fantastica. Ma c’è anche il pensiero di arrivare al Mondiale, sarebbe una batosta non riuscirci. Ma mancano tre mesi, adesso ci godiamo il Natale in famiglia. A oggi non ci pensiamo ancora, lo abbiamo fatto nel momento del sorteggio. Non siamo con squadre semplicissime, ma mancano mesi e ci sono altre partite e il campionato da affrontare. Ci penseremo quando sarà il momento, ora non sarebbe neanche giusto farlo.

In carriera ho avuto l’occasione di andare a giocare in Premier League, mi sarebbe piaciuto farlo, perché no. È un campionato bellissimo, forse il più bello. Penso sia emozionante giocarci, sarebbe stato ed è tuttora un campionato molto affascinante. Ci sarei andato e ci andrei molto volentieri: è il campionato più bello al mondo. Non sono arrivato però al punto di pensare a una squadra ipotetica in cui andare a giocare. Ma sicuramente basta guardare le partite per capirlo. Sia per l’atmosfera che per il modo in cui giocano ogni gara: confrontarsi con la Premier League e con il calcio inglese è molto eccitante. Ma i miei progetti sono di restare alla Lazio, assolutamente: vedo il mio 2022 ancora in biancoceleste”.