Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Atalanta-Lazio, Gasperini: “Condotto la partita. La rivalità? In Coppa Italia…“

Gasperini

Le parole dell'allenatore della squadra bergamasca intervenuto al termine della partita dalla pancia del Gewiss Stadium

redazionecittaceleste

Finisce 2-2 al Gewiss Stadium tra Atalanta e Lazio. La squadra di Sarri mette finalmente in mostra un’ottima prestazione in trasferta ma i biancocelesti non riescono a portare a casa i 3 punti e si fa recuperare due volte nei minuti di recupero. Intanto, ai termini del match è intervenuto ai microfoni di DAZN l’allenatore dell’Atalanta Gian Piero Gasperini. Di seguito le sue parole.

 Atalanta-Lazio

Sono soddisfatto: in questo momento noi possiamo fare questo e l’abbiamo fatto bene. Sicuramente ci sono ancora errori tecnici che ci sono costati cari, ma siamo stati bravi a giocare la gara fino alla fine. Abbiamo un grande spirito e vogliamo migliorare recuperando gli infortunati, ma penso che riusciremo a fare il campionato che vogliamo. Noi giochiamo sempre per trovare le soluzioni per vincere queste gare, se poi arriva il pareggio va bene. 

Potevamo fare delle sostituzioni in attacco, penso che ci è mancata un po’ di pressione e di capacità di recuperare palla rispetto al primo tempo. Siamo andati in difficoltà ma siamo riusciti a reagire alle difficoltà. Zapata è stato determinante anche oggi. Anche quest’anno abbiamo segnato 2 goal, non so pochi. Il problema è che dobbiamo spesso rincorrere, mentre quando riusciamo ad andare in vantaggio aumentano gli spazi. Ci mettiamo troppo prima di trovare il goal, abbiamo avuto tante situazioni cui sarebbe bastato un dettaglio fatto meglio per segnare. I concetti e la lucidità sono giusti, manca un po’ di qualità e di precisione. De Roon è fantastico, ha grandi qualità ma soprattutto una grande testa, sta crescendo in quel ruolo. È in grado di adattarsi in caso di necessità e di interpretare altri ruoli”. 

Gasperini è poi intervenuto anche in conferenza stampa, queste le sue parole: “Abbiamo fatto uno splendido primo tempo. Si deve ricordare la qualità dell'avversario, sempre pronto a sfruttare ogni opportunità. La partita l’abbiamo sempre fatta noi. La Lazio è una squadra di livello e questo è stato uno scontro tale. Negli anni c’è sempre stato molto equilibrio, noi siamo quasi sempre arrivati davanti in campionato. La Lazio rimane una buona squadra come l'anno scorso. Non è semplice assimilare un nuovo gioco dopo anni con Inzaghi. Con Sarri c’è condivisione di idee sul calcio. 

Penso che la rivalità tra Lazio e Atalanta sia dovuta al livello delle due squadre, noi spesso abbiamo rubato un posto in Europa alle grandi. Non credo che la rivalità sia minore quando la Lazio gioca con altre big. La rivalità poi si è alzata dopo la finale di Coppa Italia, noi abbiamo avuto un episodio di rammarico. Ma è stata la Lazio ad alimentarla: l’ha presa come un’offesa, anche se le immagini sono chiarissime, penso sia stata la parte laziale a incattivirla. Oggi è stato un test per il Manchester, la Lazio gioca come loro”.