Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Recupero fatale (due volte). Una buona Lazio fa 2-2 in terra atalantina

Recupero fatale (due volte). Una buona Lazio fa 2-2 in terra atalantina

Sarri stupisce tutti come al solito e, checché se ne sia detto alla vigilia, ha rilanciato il centrocampo tutto qualità visto contro la Fiorentina: Luis Alberto, Cataldi e Milinkovic. L’altra novità è Hysaj dirottato a destra, dove ha...

redazionecittaceleste

Sarri stupisce tutti come al solito e, checché se ne sia detto alla vigilia, ha rilanciato il centrocampo tutto qualità visto contro la Fiorentina: Luis Alberto, Cataldi e Milinkovic. L'altra novità è Hysaj dirottato a destra, dove ha potuto far valere il suo piede forte.

L'Atalanta inizia la gara da Atalanta, intensità alta e ritmi martellanti dal Vangelo secondo Gasp. Il dominio è solo territoriale, conclusioni verso Reina non ce ne sono. Anzi, è la Lazio ad avere la prima chance della gara, sfruttata senza fallire. Il gol viene impacchettato proprio dal centrocampo, proprio dal riproposto e rinato Cataldi. Danilo consegna un pallone col contagiri a Ciro Immobile, il quale raccoglie con la difesa battuta e calcia. Musso para, Pedro fa tap-in. Lo 0-1 mette la Lazio in comfort zone, i biancocelesti palleggiano bene e tengono con coralità e stabilità la linea difensiva. Scardinata solo grazie alla forza dirompente del fisico di Duvan Zapata, che sul gong del primo tempo fa a sportellate con tutti, entra in area e batte Reina con un tiro rasoterra sul secondo palo.

Recupero fatale, di nuovo

Nella seconda frazione la gara si fa più maschia e battagliera. Si gioca soprattutto a centrocampo, dove è una guerra. Spica sempre lui: Cataldi. Il 23 - migliore in campo per distacco - coglie di nuovo Immobile oltre la linea. Stavolta Musso para e sventa il pericolo. L'Atalanta mette sia Muriel che Malinovskyi, rimpolpando così il suo coefficiente offensivo. Si vede, perché i bergamaschi tornano a schiacciare la Lazio. La quale, però, la spunta di nuovo. Il contropiede è orchestrato a meraviglia da Pedro che sguscia via tra mille maglie nerazurre e si invola verso la porta. Servizio per Basic - entrato al posto di un positivo Luis Alberto - e passaggio per Ciro. Nonostante le asfissianti marcature Immobile ha il tempo di stoppare, prendere la mira e battere Musso. 2-1 e gol numero 159 con la maglia della Lazio per il capitano: ufficialmente agganciato Silvio Piola in testa alla classifica dei marcatori all time.

I padroni di casa sono pericolosi all'86' con una conclusione di Muriel da limite ed al 90' con Malinovskyi. Il finale è da rosario in mano per la Lazio, che è costretta ad assistere agli assalti arrembanti e continui dell'Atalanta. La quale, però, non scardina e non affonda. Ma il gol è nell'aria, ed arriva quando ormai sembrava finita: De Roon al 94' fa 2-2. Recupero fatale, tanto nel primo quanto nel secondo tempo. Peccato.