Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Ciro, la storia è tua: sono 159 i goal con la Lazio, raggiunto Piola

Immobile

La storia è oggi: Ciro Immobile raggiunge Silvio Piola in cima alla classifica dei migliori marcatori della storia biancoceleste

redazionecittaceleste

Nell’Olimpo della storia biancoceleste c’è un trono riservato al suo Re. E quel Re è Ciro Immobile, che si è preso il posto superando ogni pretendente a suon di goal. Segna sempre lui: alla decima presenza in campionato arriva il nono goal di King Ciro, media quasi perfetta e di poco inferiore all’anno della Scarpa d’Oro. Ma non è questo ciò che conta, oggi. Perché oggi pomeriggio Ciro Immobile ha raggiunto un nuovo record. Forse il record per eccellenza, qualcosa che durava da 78 anni e che sembrava essere impossibile da raggiungere. 

 Immobile

Ciro Immobile come Silvio Piola e nessuno come loro. Il minuto della storia è il 74: dopo una splendida percussione centrale di Pedro, la palla arriva a Basic che serve un cioccolatino a Ciro Immobile. Il capitano è una sentenza, Musso battuto e storia che viene riscritta in maniera indelebile. L’ennesima rete per il bomber di Torre Annunziata non è solo una delle tante. Ma è la numero 159 con la maglia della Lazio, che lo porta in vetta alla classifica dei migliori marcatori della storia biancoceleste. Agganciata quindi una leggenda come Silvio Piola, che segnò la sua rete numero 159 il 25 aprile 1943 proprio contro l’Atalanta. Chiude quindi un cerchio King Ciro, che sempre a Bergamo aveva segnato la sua sua prima rete con la maglia della Lazio nella prima giornata del campionato 2016/2017.

Giornata di festa allora per Ciro Immobile, che però non si accontenterà e punterà a portarsi il prima possibile in vetta solitaria. In attesa, poi, dell’ultimo e definitivo sorpasso a Silvio Piola: quello delle reti in Serie A con la maglia biancoceleste. Il miglior marcatore della storia del massimo campionato è a quota 143, mentre sono ormai 132 le reti di Immobile. Sono quindi 11 le reti di distanza: a questo ritmo, il sorpasso in questa stagione è tutt’altro che impossibile.