Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Ballotta ricorda: “Handanovic via per Muslera e Carrizo”

Lazio, Ballotta: "Handanovic via per Muslera e Carrizo"

Samir Handanovic fu solo di passaggio alla Lazio. Un bel rammarico secondo l'ex portiere biancoceleste Marco Ballotta

redazionecittaceleste

L'ex portiere della Lazio, Marco Ballotta, qualche ora fa è intervenuto in diretta su CMIT TV dove ha parlato un po' del campionato e non solo. L'ex estremo difensore, ancora oggi il più anziano a giocare in Champions League grazie proprio ai biancocelesti, ha anche raccontato alcuni curiosi aneddoti riguardati la sua esperienza tra i pali. Qualche anno fa, infatti, la società capitolina decise di mettere accanto del classe 1964 un giovane portiere sloveno proveniente dal Treviso: il suo nome era Samir Handanovic.

 Handanovic

Altre scelte

Peccato, però, che l'attuale estremo difensore campione d'Italia non sia mai stato preso pienamente in considerazione dal club laziale che, piuttosto, preferì puntare su due sudamericani: Fernando Muslera e Juan Pablo Carrizo. Ancora oggi pensare che uno dei portieri più importanti e longevi degli ultimi anni in Serie A sia andato via invece di essere riscattato per pochi soldi, è un grande rammarico. Anche perché, nonostante l'età, Handanovic ha davanti a sé ancora diverse stagioni. Parola di uno che si è ritirato a 44 anni. Questo il suo pensiero:

Le parole

"La Lazio ha commesso un errore in quell'occasione. Quando arrivò Handanovic era appena un ventenne e venne messo dietro di me. Tuttavia, il portiere sloveno non venne riscattato per pochi soldi. Si preferì puntare su Muslera e Carrizzo. Solo dopo ha fatto vedere qual è il suo vero valore. Considerando che io ho smesso di giocare in tarda età, penso che Samir possa rimanere tra i pali altri sette o otto anni ancora. Senza problemi". Dopodiché anche un pensiero su André Onana, portiere in scadenza di contratto con l'Ajax e possibile rinforzo per i nerazzurri campioni d'Italia in carica: "Può essere tranquillamente il giusto erede. Ciononostante, ogni società ha bisogno di un paio di portieri di alto livello. Io terrei Handanovic e gli mettere accanto Onana. Parliamo di un club con tante competizioni da giocare".