Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

De Biasi: “Lazio, Hysaj si è inserito bene e Strakosha ha qualità importanti”

Elseid Hysaj e Maurizio Sarri

Le parole dell'attuale allenatore dell'Azerbaijan sui due biancocelesti, allenati sulla panchina della nazionale albanese

redazionecittaceleste

Un passato sulla panchina - tra le altre - dell’Albania e tante esperienze all’estero. Oggi Gianni De Biasi guida l’Azerbaijan e, tra poche ore, affronterà la Serbia di Milinkovic. Ma, intanto, conserva ancora un ottimo ricordo della sua esperienza sulla nazionale albanese, quando ebbe modo di allenare Strakosha e Hysaj. Proprio dei due biancocelesti, ma non solo, ha parlato in esclusiva ai microfoni di Tuttomercatoweb. Di seguito un estratto delle sue parole.

 Thomas Strakosha

Sui due biancocelesti

L’alternanza fra i due portieri va tenuta in considerazione: è un fattore che non aiuta. Per quanto mi riguarda, penso che Thomas Strakosha sia un giocatore dotato di grandi qualità e che abbia importanti margini di miglioramento. Le possibilità sono enormi, perché comunque è ancora abbastanza giovane. È sempre stato un ragazzo per bene e ha sempre dimostrato grande concentrazione. Il suo stile tra i pali è efficace. Anche io ho visto l’errore contro il Galatasaray, ovviamente mi è dispiaciuto molto per lui. Però gli errori fanno parte del gioco. Hysaj? Se Sarri è il padre calcistico, io allora sono il nonno (ride, NdR). È un giocatore che si è inserito molto bene in biancoceleste. In più conosce già mister Sarri e ormai ha l’età giusta per per giocare in una piazza importante come quella di Roma”.

Sul campionato italiano

"Il campionato italiano è un campionato che si fa se sempre più bello e divertente. Penso che anche quest'anno ci sarà una lotta avvincente e che durerà fino alla fine. Per il momento il Napoli è la sorpresa del campionato, anche se si tratta di una sorpresa relativa perché la squadra è comunque ben attrezzata. Spalletti però ha iniziato benissimo. Tra le vere rivelazioni invece metterei la Fiorentina. Con Italiano la squadra ha cambiato pelle, ora gioca alta e va a prendere gli avversari. Per quanto riguarda i singoli giocatori, si parla molto di Osimhen ma a me ha colpito molto Locatelli. I bianconeri hanno acquistato un centrocampista con qualità, personalità e fisico. Ha una serenità d’animo che lo aiuterà molto nel corso della sua carriera”.