Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Delio Rossi: “Lazio, non puoi stravolgere il gioco senza cambiare giocatori…”

 Delio Rossi

Le parole dell'ex allenatore della Lazio

redazionecittaceleste

Ha allenato la Lazio dal 2005 al 2009, sancendo un passaggio fondamentale della ricostruzione del club post fallimento, una figura fondamentale della società di Claudio Lotito. Stiamo parlando di Delio Rossi, artefice di aver riportato la Lazio in Champions League a di aver riportato un trofeo in bacheca: la Coppa Italia vinta nel 2009, in finale contro la Sampdoria di Cassano e Mazzarri. Il tecnico, attualmente senza panchina, è ancora alla ricerca di una sfida: "Se mi rivedrete in panchina? Mi auguro di sì - ha detto a TMW - ma posso pensare di trovare una soluzione favorevole dietro casa, posso andare anche all’estero: lo dice la mia storia".

Sulla Lazio di Sarri: "Si è voluto stravolgere un modo di giocare a calcio mantenendo gli stessi interpreti. Se fai questa scelta devi sposarla fino in fondo con calciatori adatti. Secondo me per la Lazio sarà un anno di transizione. Inzaghi? Il campionato che sta facendo è pieno di soddisfazioni finora, questo la dice lunga sul valore di Simone. È andato dove hanno vinto lo Scudetto e se la sua giocando senza due pezzi importanti dell’anno scorso come Lukaku e Hakimi. I risultati gli stanno dando ragione".

Sulle altre big: "L’Atalanta è la squadra più europea del nostro campionato già da qualche anno. Quando sta bene gioca meglio di tutte. Il Villareal in Champions sarà un avversario rognoso, ma l'Atalanta gioca in casa e può farcela. Siamo abituati alla Juve degli altri anni, quella che ha vinto i campionati. Però i senatori sono diventati più anziani e i calciatori importanti non sono stati sostituiti. Mi riferisco al centrocampo, che è inferiore a quattro-cinque squadre. Scudetto? Hanno tutte le stesse possibilità. I campionati si decidono a marzo. Il Napoli ha perso Koulibaly e Osimhen, per un periodo può compensare ma alla lunga no. Bisognerà vedere cosa accadrà alle altre squadre, per questo dico che si deciderà tutto a marzo".