Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Di Canio: “Lazio -Torino? Queste cose succedono solo in Italia”

Paolo Di Canio si esprime sulle partite rinviate per Covid

L'ex calciatore biancoceleste ha commentato la situazione di quelle partite rinviate a causa di focolai Covid

redazionecittaceleste

ROMA - Marzo sarà un mese decisivo sia per la stagione che per il futuro della Lazio. I biancocelesti affronteranno numerose battaglie in campo, fra le quali anche il ritorno di Championscontro il Bayern, ma anche in tribunale. Domani, infatti, inizierà il processo per il caso tamponi, avviato dal Torino per l'impiego di Immobile durante la gara dello scorso 1 novembre. Il bomber biancoceleste, secondo il club granata, non avrebbe potuto giocare quella partita. Ricordiamo che King Ciro entrò nella ripresa e segnò il rigore del 3 a 3. Ma non è tutto! Dopo che il Giudice Sportivo Mastrangelo non ha concesso il 3 a 0 a tavolino alla Lazio in occasione della gara non disputata sempre contro il Torino lo scorso 2 marzo, il presidente Lotitoha fatto sapere che proseguirà l'iter legale sfruttando tutti i gradi di giudizio possibili per far valere le ragioni della prima squadra della capitale.

Come è facile immaginare certa carta stampata e non solo ha preso delle parti ben definite. Sull'argomento si sono espressi  tanti addetti ai lavori. Anche Parolo Di Canio, ex bandiera della Lazio, ha parlato ai microfoni di Sky Sport, commentando la vicenda in questi termini: "Prima la vicenda Lazio con il Torino, poi quella di Juve - Napoli, con l'inserimento della Roma. Queste cose succedono solo in Italia. In Inghilterra non esistono. Il Liverpool quest’anno ha giocato il mercoledì in Champions e poi il sabato in campionato”.

Potresti esserti perso