Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Ex Lazio, Braafheid: “Hoedt ha talento e lo ha dimostrato”

Edson Braahfied è tornato a ricordare il suo periodo alla Lazio. Quando vestiva biancoceleste, l'olandese aveva due compagni di squadra d'eccezione

redazionecittaceleste

ROMA - L'ex esterno olandese della Lazio, Edson Braafheid, è tornato a parlare di calcio e di alcuni suoi ex compagni di squadra. Quando il laterale classe 1983 vestiva la maglia biancoceleste, a condividere lo spogliatoio insieme a lui c'erano altri due connazionali: Stefan De Vrij e Wesley Hoedt. Entrambi, a detta del trentasettenne, sono difensori di grande talento. Ma se non riusciranno a far parte della nazionale dell'Olanda come vorrebbero, la colpa, per così dire, è soprattutto di altri due loro colleghi: Virgil Van Djik e Matthijs De Ligt. Ecco il pensiero dell'ex biancoceleste ai microfoni di Fanpage.it:

 notizie Lazio: Wesley Hoedt

"De Vrij? Un difensore solido che è migliorato molto negli ultimi anni. Stefan è un calciatore al top. Nel periodo in cui ho vestito la maglia della Lazio, oltre a lui, come compagno di squadra avevo anche Hoedt. Ha dimostrato di avere grande talento. Ma, a mio modo di vedere, nessuno di loro è allo stesso livello di De Ligt. Il difensore della Juventus è un talento naturale che si è già confermato come una superstar a livello mondiale. Per certi aspetti mi ricorda Cannavaro. Anche ui era un difensore sereno mentalmente. Era apparentemente calmo, tuttavia, quando serviva era pronto a tirar fuori la sua grinta. Se De Vrij non sarà titolare nell'Olanda, sarà solo colpa di De Ligt. Poiché l'altro posto come centrale è già assegnato a Van Dijk. Prima dell'infortunio era il più forte del mondo".

L'OLANDESE - Il robusto difensore nato nei Paesi Bassi nel 1994, Wesley Hoedt, ha vissuto un periodo fatto di panchine dopo aver commesso qualche errore di troppo in campo. Tuttavia, la prestazione di ieri di Mateo Musacchio, potrebbe spingere il mister a fare turnover. L'ex Southampton è pronto per tornare a conquistarsi una maglia da titolare. Già sabato pomeriggio, contro il Bologna, potrebbe essere schierato dal primo minuto.

Potresti esserti perso