Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

La Lazio licenzia il falconiere dopo il saluto romano

La Lazio licenzia il falconiere dopo il saluto romano

Al termine di Lazio-Inter l'addestratore dell'aquila ha fatto il saluto romano davanti a uno sparuto gruppo di spettatori

redazionecittaceleste

Altro caso intorno alla Lazio. Il falconiere dell’aquila Olympia, che accompagna il volo del rapace all’interno dello Stadio Olimpico nelle partite casalinghe dei biancocelesti, fa il saluto romano verso i tifosi. Un gesto grave, che getta nuovamente la Lazio nella bufera mediatica, nonostante le tante iniziative per scongiurare un accostamento che va avanti da decenni. Il video è inequivocabile. Il falconiere Juan Barnabè non solo compie il gesto a ridosso della Tribuna Tevere, ma risponde al coro “Duce Duce“ effettuato da uno sparuto crocchio di persone. Un atto che non può essere definito come una leggerezza, né tanto meno regge la storia che il personaggio in questione è di nazionalità straniera. E' un gesto inconsulto che si abbatte sul club e sui suoi dirigenti. E che la stessa Lazio ha condannato senza alcuna esitazione con un comunicato ufficiale.

“La Società Sportiva Lazio ha inviato nelle scorse settimane una lettera per richiamarli al rispetto del Codice Etico, ed in particolare ad un comportamento pienamente rispettoso dei principi ai quali si è sempre ispirata l’attività della Società. Particolare attenzione è stata sempre posta sul divieto assoluto di procedere ad azioni e comportamenti di qualunque genere discriminatori sotto tutti i profili tutelati dall’art. 3 della Costituzione. Appresa l’esistenza del video che ritrae Juan Bernabè (non tesserato e dipendente di una società esterna alla Lazio) in atteggiamenti che offendono la Società, i tifosi e i valori ai quali la comunità si ispira, sono stati presi provvedimenti finalizzati all’immediata sospensione dal servizio della persona interessata e all’eventuale risoluzione dei contratti in essere“.

In passato la Lazio aveva già dovuto prendere le distanze da alcuni tesserati immortalati nel saluto romano. Gesti che non erano passati inosservati, e dai quali il club aveva sempre preso le distanze in maniera rapida e tempestiva. L’ennesima follia rischia di essere pagata a caro prezzo, e non soltanto a livello di immagine. In ogni modo, l'aquila Olympia continuerà a spiccare il proprio volo prima delle partite della Lazio. Nelle prossime occasioni il rapace reale verrà guidato da un altro falconiere che già in passato aveva avuto modo di indirizzare il volo di Olympia all'interno dello Stadio Olimpico.