Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio News – Vieri: Questa Lazio non giocherà mai come il Napoli di Sarri

Lazio News – Vieri: Questa Lazio non giocherà mai come il Napoli di Sarri

L'ex attaccante biancoceleste alla BoboTv commenta l'ultima sconfitta del campionato incassata dalla formazione laziale

redazionecittaceleste

Bomber in campo, bomber nella vita. Cristian Vieri non si smentisce neanche come opinion maker, e spara giudizi senza remore. L’ultima sconfitta rimediata a Napoli, ha fatto scattare l’ennesimo commento sulla Lazio. L’ex ariete biancoceleste non ha risparmiato la formazione laziale, che nell’ultima uscita di campionato ha palesato ancora molte difficoltà. “La Lazio di Sarri si vedrà a febbraio - ha sottolineato l’ex attaccante alla BoboTv - per ora non si è visto niente. Avevamo in mente il Napoli di Sarri, ma la Lazio non giocherà mai come giocava quel Napoli. Fa fatica, sono settimi in campionato. Aspettiamo febbraio, marzo, ma non li vedo bene. Ci aspettavamo una Lazio più bella, ma cambiare completamente gioco è difficilissimo e ci vuole tempo”.

Vieri arrivò alla Lazio nell’estate del 1998. Fu un colpo a sorpresa, un’operazione lampo che la Lazio concluse nel giro di 24 ore. I contatti presi con l’Atletico Madrid in tarda serata, poi il giorno successivo la firma. Una trattativa simile a un film di 007, con tanto di aerei, elicotteri e yacht. Miguel Angel Gil, direttore generale dell'Atletico Madrid nonché figlio del presidente dell’Atletico Madrid arrivò dalla Spagna in aereo, a Fiumicino. Successivamente salì su un elicottero che lo portò fino a Porto Ercole. Qui, con un tender, arrivò a bordo del Florence, lo yacht del presidente Sergio Cragnotti ancorato a largo delle coste della Toscana.

La trattativa fu lunga ed estenuante. Ma alla fine, la Lazio portò a casa il bomber italiano più forte del momento. Cinquanta miliardi di vecchie lire per il cartellino. Più altri trentacinque miliardi per il contratto quinquennale del calciatore. La stagione non iniziò nel migliore dei modi: Vieri si infortunò al ginocchio appena arrivato. Saltò i primi quattro mesi di campionato, si ripresentò il giorno della Befana a Bologna, segnando il gol della vittoria. Nonostante il ritorno di Vieri in campo, la Lazio di Eriksson perse uno scudetto che sembrava davvero alla portata. Ma il centravanti trascinò i biancocelesti al successo nella finale della Coppa delle Coppe di Birmingham, contro il Maiorca. Era una Lazio stellare. la squadra più forte della storia laziale.