Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, ancora nelle mani di Reina: titolarità in vista per lo spagnolo

Reina nel post Lazio - Bayern

Altra gara da titolare in vista per Pepe Reina. La Lazio si prepara ad affidarsi ancora una volta allo spagnolo

redazionecittaceleste

Anche in occasione della sfida tra la Lazio e i campioni d'Italia, la porta biancoceleste dovrebbe finire nella mani di Pepe Reina. L'estremo difensore spagnolo questa settimana è stato in ballottaggio con Thomas Strakosha. Tuttavia, la suggestione di rivedere l'albanese in campo dal primo minuto, domani alle 18:00, è stata smontata dall'edizione di oggi del Corriere dello Sport che, invece, punta sulla possibilità che sarà ancora l'iberico il titolare. Scelta motivata anche dal fatto che davanti a sé non ci sarà la difesa tipo e perciò gli esperimenti, se così si possono chiamare, è meglio rimandarli.

 Strakosha e Reina

La scelta

L'unico assente in vista della prossima giornata di campionato sarà infatti Francesco Acerbi. Il difensore ex Sassuolo è stato espulso contro il Bologna, prima della sosta, e iniziano domani i suoi due turni stop. Una volta saltato l'incontro con i meneghini e quello con l'Hellas Verona previsto per la settimana prossima, salvo eventuali imprevisti dovrebbe tornare a disposizione per l'incontro con la Fiorentina. Eccezion fatta per il turno infrasettimanale di Europa League che vedrà i capitolini ospitare e sfidare il Marsiglia. Al posto dell'esperto centrale azzurro, a poche ore dal fischio d'inizio è Patric il sostituto designato. Spagnolo leggermente in vantaggio rispetto a Stefan Radu.

Strakosha in scadenza

Perciò se toccherà all'ex Barcellona, Liverpool e Napoli, tra le altre,  guidare quest'inedita difesa, che vedrà invece giocare da terzini Elseid Hysaj e uno tra Manuel Lazzari e Adam Marusic, al suo compagno di reparto non resterà che sperare di giocare almeno in coppa. Ciononostante, in questo momento le gerarchie tra i pali biancocelesti sembrano ben definite. Il tempo per recuperare il proprio posto in squadra non manca. Tuttavia, il contratto del portiere classe 1995 è in scadenza, se la società non dovesse rinnovarglielo rischierebbe di perderlo già a parametro zero a partire da gennaio prossimo. Sarebbe un peccato perdere così una plusvalenza simile.