Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Pancaro: “Immobile prezioso anche per l’Italia. E sulla Juventus…”

Lazio-Juventus

L'ex Lazio, Giuseppe Pancaro, è tornato a parlare dei biancocelesti: qui il suo commento sulla Nazionale e sulla sfida con la Juventus

redazionecittaceleste

Poche ore fa l'ex difensore della Lazio vincitrice del suo secondo scudetto, Giuseppe Pancaro, è intervenuto ai microfoni di TMW Radio dove ha parlato dei biancocelesti ma anche della Nazionale. L'Italia di Roberto Mancini nelle ultime uscite ha sofferto l'assenza di Ciro Immobile. Nonostante le critiche piovute ingiustamente nei suoi confronti, l'attaccante biancoceleste resta il miglior elemento che gli azzurri abbiano a disposizione. Chi è stato chiamato a sostituirlo non si è rivelato all'altezza. Dopodiché, l'ex calciatore ha anche dato una sguardo al futuro cominciandosi a proiettare già verso Lazio-Juventus. Sfida di cartello che vedrà gli uomini di Maurizio Sarri impegnati contro quelli di Massimiliano Allegri al rientro dopo la sosta. Queste le sue parole:

 Notizie Lazio: sfida Juventus

Su Immobile e la Nazionale

"Immobile è un centravanti impossibile da discutere. Ha qualità che possono piacere e altre che possono piacere meno. I numero, però, parlano per lui. Di fronte a quelli non servono le chiacchiere. Il fatto che la sua assenza pesi anche all'Italia, visto anche che Belotti non si è dimostrato in condizione, conferma quanto l'attaccante sia prezioso anche per la Nazionale. Un po' di appagamento in casa azzurra ci può stare, inutile negarlo, è successo anche alla Lazio che vinse il suo secondo scudetto".

Su Lazio-Juventus

"Mi aspetto una gara interessante da Lazio e Juventus, una sfida che potrebbe dire molto sul prosieguo della stagione dei due club. I biancocelesti di Sarri sembrerebbero aver trovato la continuità che stavano cercando. La Juve, invece, non può permettersi altri passi falsi. Altrimenti la classifica rischierebbe di diventare ancor più pericolosa. Ad Allegri mancano i goal di Ronaldo. In passato il tecnico fu molto bravo a gestire una squadra fatta di campioni. Oggi, invece, serve qualcosa in più sull'identità. Max deve capire che quello che ha fatto in passato non basta per tornare a vincere. Lotta Champions? Mi aspetto le solite squadre ma occhio alla Fiorentina: potrebbe essere la sorpresa".