Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Lotito a caccia di una “Formello bis”: si pensa alla Borghesiana

Claudio Lotito Italia

Claudio Lotito ha voglia di regalare alla Lazio una seconda casa. Il patron biancoceleste pensa alla Borghesiana

redazionecittaceleste

Il presidente della Lazio, Claudio Lotito, non ha ancora finito di investire per il club. L'ultima mossa del patron biancoceleste, rivela l'edizione di oggi del Corriere dello Sport, sarebbe quella di aumentare il patrimonio immobiliare della società più antica di Roma investendo in una sorta di "Formello 2". L'ormai storico quartier generale della squadra rimarrà il solito campo situato agli ingressi a Nord della Capitale. Tuttavia, questa nuova idea sembrerebbe essere nata dalla voglia di consegnare una casa alla Lazio Women oppure di dedicare una struttura al solo settore giovanile. Dopo aver valutato alcuni impianti sulla nomentana, la scelta del luogo sarebbe ricaduto sul centro sportivo alla Borghesiana. A Roma Est. Impianto che ha ospitato anche i ritiri della Nazionale.

 Claudio Lotito

Imprenditore a tuttotondo

Insomma, dopo aver da poco investito nel mercato delle criptovalute consegnando nelle mani del club uno sponsor nuovo di zecca, Lotito starebbe pensando anche di ampliare le sedi del club in giro per la città e non solo. Quest'estate, infatti, in occasione del primo ritiro di Maurizio Sarri in quel di Auronzo di Cadore, l'imprenditore romano ha dichiarato che nelle cittadina veneta verrà ben prestito edificata una cittadella interamente dedicata ai colori biancocelesti. La cittadina ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo è una seconda casa per la Lazio ed è bene che vesta sempre di più i colori del club. Al punto che, rivela ancora il quotidiano sportivo, Lotito avrebbe persino pensato di acquistare un albergo da quelle parti. In modo da avere un rifugio a sempre a disposizione per i ritiri che verranno.

La mossa stadio

La scelta tuttavia più eclatante del numero uno capitolino, però, resta ancora quella del Flaminio. Lo storico stadio di casa dei biancocelesti attualmente è un impianto in totale disuso che contribuisce solamente al degrado urbano della città. Prenderlo e consegnarlo non solo alla squadra, ma anche ai suoi tifosi, sarebbe probabilmente la più grande vittoria dell'era con a capo Claudio Lotito presidente. Chissà che il nuovo sindaco di Roma non possa dargli una mano in tal senso.