Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Luiz Felipe cambia marcia: può arrivare il record di presenze

Luiz Felipe

Il difensore brasiliano potrà presto superare il record di partite giocate e minuti in campo nel corso di una singola stagione: i dettagli

redazionecittaceleste

Tra le note positive in casa Lazio di questa prima parte di stagione c’è sicuramente l’aver ritrovato Luiz Felipe. Dopo diversi problemi fisici che hanno limitato pesantemente la sua possibilità di scendere in campo, il centrale brasiliano è tornato a trovare regolarità e a conquistarsi un posto da titolare irremovibile. La concorrenza alle sue spalle non è eccessiva, è vero, ma il Luiz Felipe sembra il centrale più adatto al gioco di Sarri. E non a caso il mister ha detto di aspettarsi che il brasiliano riesca a prendere presto il comando della difesa. Motivo in più, questo, per spingere la Lazio a fare di tutto per strappare un sì al rinnovo.

 Immobile e Luiz Felipe

La situazione contrattuale è nota e già analizzata, con il difensore che chiede un ingaggio importante dopo diversi anni passati a cifre ben al di sotto della media della squadra. La verità arriverà soltanto nelle prossime settimane ma, intanto, Luiz Felipe fa parlare il campo. E si prepara a scrivere un nuovo e incoraggiante record personale. A oggi, infatti, al brasiliano manca una sola presenza in Serie A per eguagliare la stagione al secondo posto per gettoni collezionati. Nella prima con la Lazio le presenze furono infatti 18 in campionato con 1162’, mentre quest’anno Luiz Felipe è fermo a 17 ma con 1494’. Nel mirino, però, c’è la stagione del record, tra 2019 e 2020, quando le presenze in campionato furono addirittura 26 spalmate in 2028’.

Ma non finisce qui: il brasiliano punterà a battere anche il record assoluto considerando tutte le competizioni stagionali. Per ora quest’anno è fermo a quota 22, con 1944’ in campo. Nella stagione 2017/2018 le presenze totali furono 31 per un totale però di soli 2138’. Nella stagione 2019/2020 si fermò invece a quota 30 gettoni, collezionando però 2359’ sul terreno di gioco. Con questi ritmi, sia il record di minuti che di presenze è più che alla portata. Con la speranza che, insieme al record, possa arrivare anche la firma sul rinnovo.