Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, oggi l’esito del tampone di Marusic: la situazione

Adam Marusic

Adam Maurisic si è sottoposto al tampone ma non c'è stata alcuna comunicazione circa il risultato. La Lazio è in attesa di sapere

redazionecittaceleste

AGGIORNAMENTO 23/11 - Il tampone a cui si è sottoposto ieri Marusic verrà rivelato nella giornata odierna: positivo o negativo? Sarri spera tutto vada bene. In caso di negativizzazione, l'esterno potrà avviare oggi stesso l'iter burocratico per fare ritorno nella capitale italiana.

AGGIORNAMENTO 22/11 - Continua l'attesa per Adam Marusic, ma anche per Sarri che ha maledettamente bisogno - in un momento così concitato della stagione - di forze fresche per applicare il turnover. La giornata odierna potrebbe sbloccare la situazione: oggi, il montenegrino, si sottoporrà ad un nuovo tampone. Nella speranza che si sia negativizzato, potrà iniziare oggi l'iter che potrà riportarlo in Italia e quindi a Formello.

AGGIORNAMENTO 17/11 - Alla fine le cattive sensazioni si sono rivelate reali: Adam Marusic ha il Covid, altro che falso positivo. La carica virale è molto bassa, da quanto filtra dal Montenegro, ma la positività c'è. Cosa succede ora? Secondo il Corriere dello Sport si sottoporrà ad un tampone ogni due giorni, ma in ogni caso è scattata la prassi per i positivi: 10 giorni di isolamento, solo allora potrà fare rientro in Italia. La quarantena, ricostruendo in base ai tempi di pubblicazione del comunicato con il quale la Federazione del Montenegro ha dato la notizia, dovrebbe essere iniziata sabato scorso, e dovrebbe terminare quindi il prossimo 21 novembre. Se per quel giorno si sarà negativizzato, allora potrà fare ritorno a Formello. Sarri lo aspetta con trepidazione: ci sono molte partite all'orizzonte, c'è bisogno di tutit.

La Lazio è ancora in attesa di conoscere le reali condizioni di Adam Marusic. L'esterno del Montenegro mentre era in ritiro con la propria nazionale è risultato positivo al coronavirus durante la giornata di domenica scorsa. Ieri, tuttavia, si sarebbe sottoposto al secondo tampone ma come rivela l'edizione odierna del Corriere dello Sport, il risultato dell'esame non sarebbe stato ancora comunicato. La Lazio, perciò, in giornata potrebbe far sentire la propria voce. Con l'indisponibilità del montenegrino più quella già nota da settimane di Manuel Lazzari, la difesa biancoceleste è finita in emergenza. Sulle fasce nel reparto arretrato, qualora nessuno dei due dovesse farcela a rientrare, chi giocherà sicuramente sarà Elseid Hysaj. Dubbi, invece, su chi sarà l'altro terzino. Le uniche alternative rimangono Stefan Radu a sinistra oppure Patric a destra.

 Immobile e Marusic)

I problemi

Compreso oggi, Lazio e Juventus hanno ancora quattro giorni per preparare la sfida. Ciononostante, a differenza della Vecchia Signora, la compagine biancoceleste non è in attesa di riabbracciare i calciatori sudamericani. Chi è stato chiamato per gli impegni nel nuovo continente rientrerà in Italia non prima di mercoledì. Tra i nomi più altisonanti dei bianconeri impegnati dall'altra parte del globo, figura sicuramente quello di Paulo Dybala. Il fantasista dell'Argentina ha rimediato un problema al polpaccio, proprio come Ciro Immobile, ed è a rischio. Le prossime ore saranno decisive anche per lui.

Sarri pesca dalla Primavera

La Lazio, intanto, oltre a studiare la soluzione migliore per sopperire alla mancanza del suo capitano e centravanti, starebbe pensando anche di pescare dalle giovanili per rimpolpare il reparto arretrato. L'indiziato numero uno per dare manforte sulle fasce resta Romano Floriani Mussolini. Esterno della Primavera già chiamato da Sarri tra i grandi in occasione della trasferta di Verona che ha visto i biancocelesti sfidare l'Hellas. In emergenze come questa i giovani possono dare il proprio contributo.