Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio News: Escalante con la valigia pronta: torna in Spagna

Lazio News: Escalante con la valigia pronta: torna in Spagna

Il centrocampista argentino - dopo l'esperienza nell'Eibar - nelle prossime ore potrebbe trasferirsi nuovamente nella Liga spagnola

redazionecittaceleste

In casa Lazio è tempo di cessioni. Il club biancoceleste in queste ore sta cedendo alcuni giocatori anche per riequilibrare l’indice di liquidità che - al momento - blocca la campagna acquisti in entrata. Nella lista dei giocatori partenti c’è anche l’argentino Gonzalo Escalante che il club laziale aveva tesserato a parametro zero dall’Eibar. Un acquisto accolto con scarso entusiasmo, e che ha giustificato con le sue deludenti prestazioni lo scetticismo iniziale dell’ambiente. Il centrocampista nelle prossime ore potrebbe trasferirsi all’Alaves, club basco che milita nella Liga spagnola. Il giocatore in questa stagione è sceso in campo soltanto otto minuti nell’esordio stagionale in campionato contro l’Empoli.

Nei diciotto mesi a Formello il centrocampista sudamericano ha collezionato 31 presenze, di cui soltanto sette da titolare. Il ruolino di marcia dell’argentino registra un unico assist, fornito nella sfida casalinga vinta contro il Crotone. Nell’occasione, il passaggio di Escalante per Caicedo risultò decisivo per la terza rete della squadra di Simone Inzaghi. In totale, sono venticinque le presenze in campionato - soltanto quattro da titolare - con due gettoni in Coppa Italia, e altri quattro in Champions League dove il mediano è sceso in campo dal primo minuto contro il Bayern Monaco nell’ultima partita del girone. Una sfida ininfluente quella giocata dall’argentino, considerando la pesante sconfitta rimediata dai biancocelesti nella gara di andata degli ottavi di finale.

Un altro calciatore che nell’ultimo anno e mezzo ha dato molto poco alla causa. Lo storico del centrocampista argentino era fin troppo chiaro. Escalante era già stato in Italia - in Serie B - con il Catania. E pur militando nel campionato cadetto, il giocatore aveva faticato a imporsi. Soltanto diciassette partite da titolare nelle quarantadue giornate di campionato. A fine stagione il centrocampista non era stato confermato, ed era stato ingaggiato dall’Eibar per cinque anni. Ma alla fine del contratto, il club spagnolo non aveva ritenuto utile offrirgli un rinnovo. A quel punto, la Lazio aveva ritenuto opportuno tesserare il calciatore, offrendo all’argentino 1,4 milioni di euro a stagione.