Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Milinkovic: dopo il Mondiale vuole battere la Juventus

Lazio, Milinkovic: dopo il Mondiale vuole battere la Juventus

Dopo aver centrato l'obiettivo Mondiale, il centrocampista della Lazio spera di poter guastare le feste anche alla Juventus

redazionecittaceleste

Che sosta fantastica per Sergej Milinkovic-Savic. Il centrocampista della Lazio è stato chiamato dalla sua Serbia per le qualificazioni alla prossima Coppa del Mondo e, in extremis contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo, è riuscito a strappare un pass per il tanto sospirato torneo. Ora la selezione lusitana dovrà partecipare agli spareggi. Proprio come l'Italia di Roberto Mancini.

A caccia del quarto posto

Dopo aver festeggiato con i compagni stadi al termine di una sfida al cardiopalma, il goal vittoria è arrivato al novantesimo, il Sergente può ora concentrarsi sulla prossima sfida di campionato. Sabato prossimo, infatti, la compagine biancoceleste sarà chiamata a sfidare in casa la Juventus. La Vecchia Signora, dopo un avvio tutt'altro che soddisfacente, ha provato a far partire la rincorso verso il quarto posto ma il cammino sembra ancora lontano. Massimiliano Allegri e i suoi uomini sono infatti a -4 dalla zona Champions League attualmente occupata dall'Atalanta. Tra loro e l'ingresso al torneo continentale per club più prestigioso d'Europa ci sono ben tre squadre. Tra le quali anche quella di Maurizio Sarri.

Il suo zampino nell'ultima vittoria

Per il tecnico dei capitolini sarà una sfida tutta particolare, visto che appena un paio di stagioni fa sedeva sulla panchina bianconera. Nel tanto atteso match, tra i protagonisti ci sarà molto probabilmente anche Milinkovic. Il classe 1995 ha già sfidato la Juve in ben sedici occasioni differenti. Tutte con l'aquila sul petto. Riuscendo a portare a casa appena 4 vittorie, 1 solo pareggio e ben 11 sconfitte. L'ultimo trionfo biancoceleste, tra l'altro, porta proprio la sua marcatura. L'incontro finì 3-1 per i capitolini padroni di casa, era la stagione 2019/20. Quella del quasi scudetto interrotta bruscamente dalla pandemia da coronavirus. Da quel momento, nei successiva tre incontri, la Lazio è stata battuta due volte ed è riuscita a pareggiare una sola. Insieme al serbo, in mezzo al campo dovrebbero essere confermati Danilo Cataldi in regia e Luis Alberto ad inventare.