Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, spazio alle nazionali: il primo a scendere in campo è Muriqi

Lazio, spazio alle nazionali: il primo a scendere in campo è Muriqi

Ancora poche ore e Vedat Muriqi scenderà in campo con il suo Kosovo. La Lazio seguirà il suo attaccante da lontano

redazionecittaceleste

Il campionato si è fermato per permettere ai calciatori di raggiungere le loro nazionali. In ballo, per molti di loro, c'è un posto valido per accedere alla prossima Coppa del Mondo. Appuntamento con il torneo calcistico più prestigioso fissato per il prossimo anno in Qatar. Per quanto riguarda la Lazio, i calciatori biancocelesti chiamati dalle rispettive selezioni sono nove. Numero che poteva aumentare, vista la convocazione di Ciro Immobile, ma che è rimasto invariato dopo l'infortunio proprio dell'attaccante partenopeo. Venerdì prossimo l'Italia giocherà una sfida decisiva contro la Svizzera ma dovrà farlo senza il già leggendario centravanti biancoceleste. Finito ai box per un problema alla gamba.

 Vedat Muriqi

Muriqi in campo

Per un King Ciro che esce, c'è un Danilo Cataldi che entra. Il centrocampista cresciuto nel vivaio capitolino è stato chiamato in extremis per occupare il posto lasciato vacante dal collega, nonché rivale in più di qualche derby, Lorenzo Pellegrini. L'altro laziale a disposizione di Roberto Mancini è Francesco Acerbi. Ciononostante, il primo dei biancocelesti che scenderà in campo sarà Vedat Muriqi. Il suo Kosovo sarà infatti impegnato oggi pomeriggio a partire dalle 18:00. Match che, tuttavia, non sarà valevole per i Mondiali ma conterà solo come un'amichevole. L'avversaria della compagine esteuropea sarà la Giordania.

Ai margini del club

Il centravanti arrivato a Roma con le pretese di essere la prima alternativa a Immobile, fin qui non ha affatto brillato. Nemmeno le buone prestazioni offerte con la nazionale kosovara sono riuscite a farlo sbloccare con il club più antico della Capitale. Ora il suo profilo sembrerebbe essere finito ai margini delle gerarchie di Maurizio Sarri. In vista della sfida che vedrà la Lazio affrontare la Juventus al rientro in campionato, per sopperire alla mancanza del bomber partenopeo, il mister starebbe pensando di adattare Pedro piuttosto che dare un altra chance a chi la prima punta la fa per mestiere.