Lazio news – Caso Strakosha: rientro in Italia e confronto con la società. Il punto

Lazio news – Strakosha a colloquio con la società, non sono piaciute le sue esternazioni ai media tedeschi: cessione o rinnovo? Il punto

di redazionecittaceleste
Strakosha reclama spazio

ROMA – Ebbene sì, la Lazio è tornata in corsa per il quarto posto, quarto posto che vorrebbe dire qualificazione in Champions League. Sarebbe la seconda consecutiva dopo quella dello scorso anno e permetterebbe alla Lazio di sviluppare, in continuità, il suo progetto tecnico ed aziendale. Entrare nell’Europa che conta vuol dire riempire le casse di nuovi fondi, i quali verranno reinvestiti sul mercato per l’allestimento di una squadra ancora più competitiva. Il filotto di sei vittorie consecutive conferisce coraggio in vista della seconda parte di stagione: 13 gol e – solo – 3 subiti. Insomma, la Lazio è tornata. Inzaghilandia ha riaperto i battenti!

Ma parlavamo di mercato, e non c’è mercato in entrata senza uscite. Indice di liquidità docet, ormai lo sappiamo benissimo. Tutti i reparti verranno tocca, sistemati, o rivoluzionati addirittura. Persino la porta, che con la coppia Strakosha-Reina sembrava poter essere un problema risolto per almeno 2-3 anni. E invece la Lazio, in queste ore, sta facendo delle importanti riflessioni per quello che sarà il parco portieri che verrà. Galeotto fu Thomas, il portiere albanese è incappato in una stagione maledetta: prima il COVID, poi la perdita del posto da titolare a vantaggio di Reina, poi l’infortunio al ginocchio che lo ha relegato ai box. Box che hanno avuto location in Germania: anche lui, come Luiz Felipe, ha deciso di condurre le terapie riabilitative fuori dal quartier generale di Formello e dall’Italia. E lì, in terra tedesca, ha combinato la frittata che tanto ha fatto adirare la Lazio, un’intervista ai media tedeschi – Sky Sports – in cui ha aperto ad un possibile addio: “Sono pronto a nuove esperienze” ha annunciato Strakosha, e poi ha ammiccato all’interessamento del Borussia Dortmund: “A chi non piacerebbe”. Insomma, più di una dichiarazione d’intenti: la sensazione è che Strakosha voglia davvero abbandonare la Lazio.

Lazio, Strakosha rientra in Italia: Tare lo aspetta

Thomas Strakosha torna in Italia, filtra poco sulle tempistiche ma pare sia atterrato nella serata di ieri a Fiumicino. Ora la domanda è: verrà convocato per la gara di domani sera a San Siro? La società è su tutte le furie, come abbiamo anticipato, pretende delle risposte e delle scuse: non ha affatto gradito le dichiarazioni di un suo tesserato ancora sotto contratto. Nei prossimi giorni ci sarà un summit, un faccia a faccia che chiarirà – in un senso o nell’altro – la posizione del portiere. E che, quindi, getterà luce sul suo futuro. La Lazio ha le idee chiare in questo senso: non vorrà sciupare un suo patrimonio fatto in casa e quindi gettare al vento una potenziale ricca plusvalenza. Ecco perché, a prescindere da quale sarà il progetto tecnico tra i pali, proporrà un rinnovo di contratto. Quello attuale scadrà nell’estate 2022. Non sarà facile, il giocatore è infelice e vuole cambiare aria senza troppi patemi. Il rinnovo, quindi, è tutto in salita. Ma non da escludere a priori. Se ne saprà di più dopo il faccia a faccia. Il direttore sportivo Igli Tare ha una bella matassa da sciogliere, tra le sue mani.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy