news

Lazio, problemi per Immobile: salta la Nazionale. Il CT chiama il sostituto

Ciro Immobile in Nazionale

Niente semifinale di Nations League per l'attaccante della Lazio Ciro Immobile. Il centravanti ha dei problemi fisici

redazionecittaceleste

Niente sfida di Nations League per Ciro Immobile. L'attaccante della Lazio è fuorigioco per un infortunio al flessore. Ciò non gli permetterà di esserci contro la Spagna nella semifinale del torneo, ma non gli consentirà nemmeno di scendere in campo in Serie A. Domani, infatti, la compagine biancoceleste è chiamata a giocare contro il Bologna a partire dalle 12:30. Lunch match in terra emiliana per i capitolini che sono chiamati a continuare con il buon periodo di forma iniziato dopo la convincente vittoria nel derby contro la Roma. I rossoblù appaiono un avversario alla portata. Tuttavia, lo stop del capitano potrebbe giocare brutti scherzi dal punto di vista psicologico.

 Immobile a San Siro

L'attacco cambia volto

Questo perché King Ciro è una garanzia. In questo avvio di stagione, tra coppe e campionato, nelle prime 8 partite ha già segnato 6 marcature. Un bottino che, ancora una volta, la dice lunga sulla vena realizzativa. Dote che non mancherà solo al club più antico della Capitale, che è già pronto a dare una chance a Vedat Muriqi dal primo minuto, o a Pedro come falso centravanti all'occorrenza, ma anche alla Nazionale.

Niente semifinale di Nations

Il prossimo 6 ottobre la compagine azzurra guidata dal commissario tecnico Roberto Mancini, dopo la vittoria di Euro2020 è chiamata ad un'altra impresa: quella di andare fino in fondo in Nations League. A contendersi il torneo sono rimaste giusto quattro squadre. Oltre agli azzurri e ai suoi rivali, le Furie Rosse, rimangono anche Francia e Belgio. Insomma, la voglia di alzare al cielo anche questo trofeo è molta. Nonostante lo sia anche la competizione. Al posto del centravanti partenopeo, al quale è stato consigliato uno stop di dieci giorni, il CT ha scelto di convocare Moise Kean. Giovane attaccante della Juventus, tornato in patria dopo il periodo in Inghilterra, che conosce bene il mister e la sua idea di gioco.