Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, Sarri a caccia della decima vittoria contro il Verona: i precedenti

Maurizio Sarri

Sarri vuole ottenere la decima vittoria contro il Verona. Il tecnico della Lazio deve stare però attento agli scontri fuori casa

redazionecittaceleste

Tra meno di 24 ore per la Lazio sarà il momento di scendere in campo per la nona giornata di Serie A. Per l'occasione, ad attendere i biancocelesti al Bentegodi, ci sarà l'Hellas Verona. La sfida sarà per l'allenatore biancoceleste, Maurizio Sarri, la numero 17 in carriera contro gli scaligeri. La prima è datata addirittura primo ottobre 2005. Il suo Pescara giocava e si imponeva in Serie B ai danni dei gialloblù grazie alla marcatura del grande ex dell'incontro Fabrizio Cammarata. Un momento amarcord che sicuramente mister Sarri ricorderà ancora oggi. Da lì il tecnico nato a Napoli ma cresciuto in Toscana ne ha fatta di strada. Riuscendo a vincere in Italia e in Europa.

 Sarri a Formello

A caccia della decima

La sfida in programma domenica pomeriggio alle 15:00, come detto sarà la numero 17 nella sua avventura da allenatore per il tecnico attualmente sulla panchina della Lazio. Di fatto, in caso di vittoria, gli scaligeri diventerebbero anche la prima squadra contro la quale  il mister è riuscito a vincere in dieci diverse occasioni. Al momento nessun risultato nella carriera di Sarri, tra vittoria, pareggio o sconfitta, ha raggiunto la doppia cifra. Ciononostante, tra poche ore il tecnico sarà chiamato anche a vendicare quanto successo nell'ultimo match contro l'Hellas Verona. All'epoca il tecnico allenava la Juventus e veniva sconfitto in trasferta per 2-1. Nonostante il vantaggio firmato Cristiano Ronaldo, a vincere sono stati gli scaligeri grazie alla rete di Fabio Borini e al rigore trasformato da Giampaolo Pazzini.

Pericolo in trasferta

Quella gli è costata la terza sconfitta totale contro il club veneto. Le altre due risalgono alle stagioni 2010/11 e 2014/15. Ai tempi Sarri ha allenato rispettivamente prima Alessandria e poi Empoli. Tutte le sconfitte rimediate contro il Verona sono arrivate fuori casa. Per questo il club dovrà stare molto attento a non concedersi passi falsi. In questa stagione i capitolini hanno già dimostrato di andare in sofferenza contro squadre del calibro dei gialloblù.