Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Lazio, squadra di corridori: biancocelesti primi in una speciale classifica

Luiz Felipe e Patric

La Lazio con mister Sarri in panchina è cambiata molto. Alcuni dati sottolineano le differenze con gli altri club del campionato

redazionecittaceleste

La ripresa del campionato dopo la pausa delle nazionali non poteva essere più dolce di così per la Lazio. Al ritorno sul manto erboso, i biancocelesti di mister Maurizio Sarri si sono imposti per 3-1 contro i nerazzurri campioni in carica allenati, tra l'altro, dall'ex Simone Inzaghi. I goal di Ciro Immobile, Felipe Anderson e Sergej Milinkovic-Savic, sono bastati a rimontare il vantaggio iniziale maturato dopo il goal su rigore di Ivan Perisic. La scalata verso le zone nobili della classifica è partita. Tuttavia, i capitolini questa volta dovranno essere bravi a trovare continuità. La stessa che è mancata dopo la vittoria nel derby e che ha fatto nascere le prime polemiche.

 L'esultanza della Lazio

La speciale classifica

Intanto, però, in casa biancoceleste, i calciatori della Lazio possono godersi un particolare primato in una speciale classifica. Stando alle statistiche ufficiali fornite dalla Serie A, la compagine più antica della Capitale è quella che più delle altre ha macinato chilometri in questo avvio di stagione Con Sarri molti dei capitolini si sono riscoperti maratoneti, forse anche in virtù del fatto che la Lazio nasce società podistica. Con una media complessiva di 111 mila km percorsi, quella biancoceleste è la squadra che copre più terreno del campionato. Dopo di lei, a quota 109 mila, c'è la compagine nerazzurra recentemente uscita sconfitta dall'Olimpico.

I giocatori con più chilometri

Tuttavia, il bello viene se si va ad analizzare il dato specifico dei chilometri percorsi da ogni singolo calciatore. I primi due, infatti, sono la coppia di difensori centrali composta da Luiz Felipe e Patric. Rispettivamente con 10.758km e 10.447km macinati. Dopo di loro vengono Immobile, Acerbi, Milinkovic-Savic e Felipe Anderson. I quali hanno tutti superato abbondantemente i dieci mila chilometri percorsi. Una statistica che indica uno dei seri stravolgimenti rispetto ai passati cinque anni con a capo il tecnico piacentino.