Lippi: “La Lazio non lotterà per lo scudetto. Champions? Bayern favorito”

L’allenatore Marcello Lippi ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Anch’io Sport su alcuni temi attuali del calcio italiano dopo la giornata di ieri

di redazionecittaceleste

L’allenatore Marcello Lippi ha rilasciato alcune dichiarazioni quest’oggi a Radio Anch’io Sport su alcuni temi attuali del calcio italiano dopo la giornata di ieri. A seguire le sue principali parole:

“Da un campionato del genere, iniziato senza preparazione e dunque in maniera anomala, c’è da aspettarsi di tutto. I presupposti per questa incertezza c’erano. Dall’Inter con 50 punti alla Roma tutte possono giocarsi lo scudetto con Juve e Napoli che hanno una gara in meno e quindi incluse nella lotta. Non credo in una corsa a 5, l’Atalanta è a 10 punti dalla vetta e sono tanti. Nemmeno la Lazio, infatti, è tra le pretendenti al titolo. Champions League? La Juventus ha il Porto e sulla carta parte favorita. La Lazio invece affronterà la grande favorita alla conquista della Coppa insieme al Manchester City. Real e Barcellona sono un po’ indietro, ma non è mai facile affrontare avversarie del genere e così sarà anche per l’Atalanta contro i blancos. Il Bayern al momento è la più forte d’Europa”.

Inter-Lazio, gol Milinkovic

PARDO E CUCCHI – Il giornalista Pierluigi Pardo, invece, sul proprio profilo Twitter ha commentato la gara di ieri sera contro l’Inter, con la sconfitta della Lazio per 3-1. Ecco le sue parole: “La partita di ieri mi conferma due convinzioni chiarissime: Lukaku devastante e decisivo come pochi (300 gol in carriera) e Lazio sul piano della manovra ha grande qualità. Ieri ha pagato errori e una giornata un po’ meno brillante di qualche giocatore chiave” scrive il noto collega. Sulla stessa lunghezza anche l’ex radiocronista Riccardo Cucchi, che invece sul social scrive: “L’ Inter conquista la testa della classifica. Difesa solida, ripartenze micidiali, concretezza tattica. La Lazio costruisce una gran mole di gioco. Ma manca di efficacia offensiva e di attenzione dietro. Certamente non di generosità. L’Inter vince con merito”. A seguire i due post in allegato. 

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy