Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

Napoli-Lazio, Spalletti: “Sarri avversario difficile. Sarà partita di livello”

Spalletti

Le parole di Luciano Spalletti rilasciate durante la vigilia di Napoli-Lazio, sfida di campionato valevole per la giornata numero quattordici

redazionecittaceleste

Vigilia di campionato per la Lazio che domenica, a partire dalle 20:45, affronterà il Napoli al Diego Armando Maradona. Oltre al centrocampista Danilo Cataldi, i microfoni dei cronisti presenti nella solita conferenza stampa hanno scambiato alcune parole con l'allenatore dei partenopei Luciano Spalletti. Il tecnico toscano ha detto la sua sulla difficile sfida e sul confronto con il collega e conterraneo Maurizio Sarri. Addetto ai lavori che conosce bene la piazza campana e che domani lo attenderà da rivale. Se i biancocelesti sono a caccia del piazzamento in Champions League, gli azzurri si augurano di poter continuare a lottare per lo scudetto. Queste le parole dell'ex allenatore giallorosso ora alla guida del club campano più importante: "La nostra è una rosa di livello. Già durante le prime partite abbiamo dovuto fare a meno di Mertens. Così come di alcuni centrocampisti. Chiaro che ora servono risposte per capire quale sarà il nostro reale cammino. Non dobbiamo dimostrare nulla, questo rischia di innervosirci. Dobbiamo lavorare giorno dopo giorno in maniera seria. Questo è il nostro piano. Insigne e Ruiz sono a disposizione di sono allenati in gruppo e potrebbero partire dall'inizio".

Sulle assenze

"Osimhen è un giocatore unico dotato di tutte le qualità possibili. Un calciatore completo che ha ancora qualcosa da migliorare, specialmente sotto l'aspetto della tecnica. Con Mertens perdiamo sicuramente delle caratteristiche ma ne acquisiamo altre. Come il tiro dalla distanza. Insieme a loro c'è anche Petagna. Siamo ben assortiti in attacco. Anche Demme sta bene, è rimasto a casa ma lo teniamo in grande considerazione. Per noi è un prezioso elemento a centrocampo".

Su Sarri

"Sarri sarà un difficile avversario. Qui lo conoscono bene e sanno come ama far giocare la sua squadra: gioco collettivo e tanti passaggi. Studieremo dover poter fare loro male. Mi aspetto una partita di livello".