Cittaceleste.it
I migliori video scelti dal nostro canale

news

L’Olimpico è inespugnabile: solo una volta la Lazio ha fatto meglio

Pedro Lazio

Biancocelesti a caccia di un record tra le mura amiche, ma i numeri sono già da sogno: 15 vittorie e 2 pareggi

redazionecittaceleste

Passano gli avversari, ma i risultati non cambiano. Sabato pomeriggio allo stadio Olimpico sono arrivati i nerazzurri di Simone Inzaghi, campioni d’Italia in carica nonostante i tanti cambiamenti estivi. L’addio di Conte, Lukaku e Hakimi non può e non deve essere una giustificazione per una squadra che ha dimostrato anche in questo avvio di saper punire gli avversari. E, allora, assume ancora più valore il risultato ottenuto dai biancocelesti, ancora in cerca di un’identità e reduci dal dramma di Bologna. Il 3-1 maturato contro i meneghini è frutto di una reazione d’orgoglio, di tenacia e di voglia di portare a casa il risultato. Che, tra l’altro, è il diciassettesimo risultato utile consecutivoall’Olimpicoin campionato.

 Stadio Olimpico

Il percorso

L’ultima sconfitta tra le mura amiche in Serie A risale infatti al 12 dicembre 2020. In quell’occasione i biancocelesti ospitarono allo stadio Olimpico il Verona, che riuscì a imporsi per 2-1. Da quel momento, per la la Lazio in casa sono arrivate 15 vittorie e solo 2 pareggi, senza nessuna sconfitta. La Lazio ha superato nell’ordine Napoli, Fiorentina, Roma, Sassuolo, Cagliari, Sampdoria, Crotone, Spezia, Benevento, Milan, Genoa e Parma nella scorsa stagione, pareggiando inoltre con il Torino. Quest’anno, poi, il cammino è ripreso con le vittorie contro Spezia, Roma e Inter, intervallate dal pareggio con il Cagliari.

Il record

Cammino importante quello della Lazio, che però non può ancora rappresentare un vero e proprio primato. In un’occasione, infatti, i biancocelesti riuscirono addirittura a far meglio, arrivando a quota 24 partite consecutive senza perdere tra le mura dello stadio Olimpico. Accadde a cavallo di tre stagioni, da quella prima del secondo Scudetto a quella successiva. Un primato difficile da eguagliare per i biancocelesti, ma Sarri e i suoi ragazzi ci vorranno senza dubbio provare. Per farlo, però, sarà fondamentale non perdere le prossime partite contro Fiorentina, Salernitana, Juventus, Udinese, Genoa, Empoli e Atalanta. Per poi sognare di superarlo contro il Bologna il 13 febbraio 2022.